Troppi tir in via Morandi, la proposta di Borruso: «Divieto di circolazione dalle 17 alle 9,30»

Un camion in transito sulla via, asse Nord-Sud del traffico del centro cittadino di Segrate

Vietare il traffico dei mezzi pesanti in via Morandi dalle 17 alle 9,30 del giorno successivo, per limitare “l’eccessivo e insopportabile traffico veicolare che causa inquinamento acustico e atmosferico con danni, talvolta irreversibili, alla salute dei residenti”. E’ la proposta di Andrea Borruso, consigliere del gruppo Centristi per l’Europa, che ha chiesto di mettere in votazione l’argomento nel prossimo Consiglio comunale.

Una vera e propria “cura da cavallo” per una delle grandi malate del traffico locale, l’arteria che taglia da Nord a Sud la città passando però attraverso una delle zone più popolose di Segrate rimpiendola di auto e di tir specialmente nelle ore di punta. «Un provvedimento non più rinviabile, specialmente in vista degli interventi in corso sul territorio che andranno a peggiorare l’attuale habitat dei residenti», spiega Borruso. Che punta il dito, oltre che su traffico e inquinamento, anche sulla sicurezza. «In via Morandi si sono verificati e continuano a verificarsi incidenti, alcuni anche mortali negli ultimi anni – dice l’ex consigliere della lista “Alessandrini per Segrate” – la soluzione è il divieto di circolazione ai mezzi sopra le 7,5 tonnellate di massa a pieno carico dalle 17 alle 9,30 del giorno seguente, esclusi autobus e veicoli autorizzati. Chiedo al sindaco e al Consiglio di prendere questo impegno e di predisporre l’occorrente per attuarlo»

Be the first to comment on "Troppi tir in via Morandi, la proposta di Borruso: «Divieto di circolazione dalle 17 alle 9,30»"