540mila euro per la scuola media di Milano2

Buone notizie per la struttura dell’Istituto Sabin che ospita i ragazzi della scuola secondaria: la Giunta ha stanziato 540mila euro che serviranno per importanti interventi strutturali ed estetici.

Verrà rifatta integralmente la copertura della scuola, verranno sistemati i vialetti e l’illuminazione esterna; infine si procederà a sistemare la discesa carrabile.

Il plesso di Milano2 è uno dei più affollati di Segrate: quest’anno ospita 512 ragazzi su un totale di oltre 4mila studenti segratesi.

Che avesse bisogno di interventi ce l’aveva segnalato ad inizio anno scolastico la presidente dell’Associazione Genitori Milano2, Mascia Bartesaghi.

Sinceramente mi aspettavo che in già estate avessero fatto qualche intervento – ci diceva amareggiata. Il Comune aveva promesso il rifacimento del tetto della scuola media Sabin durante il periodo di chiusura. Il problema è molto grave – spiegava – perché quando piove ci sono delle pesanti infiltrazioni d’acqua”.

Avremmo voluto realizzare i lavori in estate – replica Gianluca Poldi, Assessore alla Scuolama non è stato possibile perché i fondi non erano ancora arrivati. Partiranno comunque nei prossimi mesi – rassicura – perché sarà possibile realizzarli anche con le lezioni in corso”.

I fondi arrivano dalla prima tranche degli oneri di urbanizzazione a carico dal mega centro commerciale Westfield: “La scuola è una priorità totale per l’Amministrazione” spiega l’Assessore  “e nel prossimo triennio abbiamo deliberato di investire in opere di manutenzione una parte cospicua dei fondi che entreranno da Westfield: quasi 3 milioni di euro. Per questo anno scolastico – precisa – la stima di investimenti è di 1 milione e mezzo ”.

Cifre importanti che permetteranno di intervenire anche sugli altri Istituti segratesi che, come ci segnalano i genitori, da anni necessitano di opere urgenti.

A San Felice da anni non si utilizzano più le strutture sportive esterne della scuola secondaria. “Sono almeno 3 o 4 anni che non vengono utilizzate – ci conferma Maurizio Pisani, presidente del Consiglio di Istituto del Galbusera. Un vero peccato avere la possibilità di fare educazione fisica all’aperto e lasciare invece che tutto vada in abbandono….”

Ma quali sono nei plessi di San Felice e Novegro gli interventi più urgenti a cui dovrebbe far fronte l’Amministrazione comunale?

Sicuramente la situazione più problematica è rappresentata dai servizi igienici della scuola primaria di San Felice – risponde Pisani. Sono vecchi e maleodoranti, ma non è un problema di pulizia. La scuola è molto vecchia i bagni necessitano di un intervento strutturale”.

Inoltre – prosegue – ci hanno segnalato lo stato cadente degli infissi e delle persiane della scuola dell’infanzia di San Felice: anche qui si attendono un intervento”.

Il piano triennale del Comune sembra proprio aver accolto le richieste. All’elementare e media di San Felice saranno rifatti la palestra, gli spogliatoi e i servizi igienici e verranno sostituiti i serramenti interni. Si procederà inoltre alrifacimento della pista esterna di atletica leggera e all’imbiancatura totale della scuola.

Mentre alle elementare di via Modigliani e all’elementare e materna di Rovagnasco saranno sostituiti i serramenti esterni e interni e verrà realizzata l’imbiancatura. A Rovagnasco, inoltre, verranno ristrutturati i bagni.

Ovviamente però questi lavori non potranno essere eseguiti a scuola aperta – precisa Poldi. Quindi si dovrà aspettare la prossima estate”.

 

 

 

Be the first to comment on "540mila euro per la scuola media di Milano2"

Rispondi