La Biblioteca si rifà il look: spazio a mille nuovi titoli

Bibliotecari segratesi di fronte allo scaffale delle novità al Centro Verdi

Il nuovo anno ha portato in dote un migliaio di libri alla Biblioteca di Segrate per la felicità dei lettori, di tutti coloro che amano questo posto e di chi ci lavora con passione. I titoli sono i più svariati e i nuovi volumi fanno bella mostra di sé nel banco delle novità. «I lettori hanno letteralmente preso d’assalto gli espositori, che si svuotano dalla mattina alla sera – ci ha raccontato la responsabile Raffaella Vigilante  c’è una vera fame di nuovi titoli». Si va dalla narrativa della seconda parte del 2018 agli apprezzati libri di saggistica di attualità, ma anche classici e libri di storia e filosofia. Un terzo dei volumi arrivati è riservato ai ragazzi e ai giovani, la restante parte invece è pensata per gli utenti “senior”.

AL “VERDI” PIÙ DI 30MILA VOLUMI A DISPOSIZIONE DEI LETTORI

Gli impiegati della biblioteca hanno ingaggiato in dicembre una lotta contro il tempo per poter perfezionare l’acquisto: una task-force di sei persone si è impegnata a compilare la lista dei “desiderata” per venire incontro alle richieste dei lettori e per completare e migliorare l’offerta di volumi. «Grazie all’esperienza dei nostri bibliotecari siamo riusciti nella difficile impresa di avere già da inizio anno tutti i libri – ha detto Vigilante – e a metterli subito a disposizione». Il processo non è infatti dei più semplici e, vista la mole complessiva di libri da gestire, si intuisce la complessità del sistema: sono infatti oltre trentamila i volumi nella sola Biblioteca centrale del “Verdi”. «I libri acquistati che non erano presenti in nessuna delle 70 biblioteche di Cubinrete (il sistema integrato delle varie realtà del territorio) una volta in sede, sono stati mandati al centro catalografico per la prima registrazione e ci sono stati rispediti – continua Vigilante – Per i restanti libri invece il processo è più veloce».

INVESTIMENTO DA 20MILA EURO SUL CATALOGO

La spesa sostenuta dal Comune per questa fornitura di libri – ai quali si affiancano un centinaio di DVD e altri prodotti multimediali – è di oltre 15mila euro. A tale cifra vanno sommati i 5mila spesi ad inizio anno. «Si tratta di una cifra importante – ci spiega – ma che rappresenta quasi il minimo per una biblioteca grande e importante come la nostra». I libri in prestito vanno infatti incontro ad usura e devono essere rimpiazzati: la biblioteca è un “edificio” in perenne costruzione, un po’ come la Veneranda Fabbrica del Duomo…

IMPENNATA DI PRESTITI PER ELENA FERRANTE

«I segratesi hanno gusti simili a quelli degli altri lettori italiani – rivela la direttrice – Ad esempio, con la fiction “L’amica geniale”, la richiesta dei libri di Elena Ferrante ha avuto un’impennata. Ma sono soprattutto la narrativa di evasione e di genere ad andare molto e in generale tutte le  novità. I lettori vogliono un catalogo aggiornato che tenga conto delle ultime tendenze e che rispecchi la realtà editoriale attuale. Tenendo questo in conto, abbiamo migliorato l’offerta». La biblioteca di Segrate è un posto pieno di vita, un luogo speciale che sta entrando sempre più nel cuore di tutti noi. Non resta che augurargli altri mille di questi… libri.

Be the first to comment on "La Biblioteca si rifà il look: spazio a mille nuovi titoli"