Scienza, ambiente e legalità: il Liceo Machiavelli premia i suoi “cittadini”

Arianna Limongelli, vincitrice del primo premio del "Dulbecco", con il sindaco e i rappresentanti del Lions Club Segrate

Non solo libri e verifiche tra i banchi di scuola. Giovedì 6 giugno giornata di premiazioni al Liceo Machiavelli, dove i professori hanno consegnato attestati di partecipazione, riconoscimenti e borse di studio agli studenti per l’impegno nelle “attività di cittadinanza” proposte dalla scuola durante l’anno con una serie di progetti extracurriculari suddivisi negli ambiti di legalità, cultura, ambiente, cittadinanza attiva e sport.

PREMI DULBECCO, PISANI E LONGO AI MIGLIORI “DIVULGATORI”

Nell’occasione sono stati conferiti gli attestati e le borse di studio dei Premi “Dulbecco”, “Fioravanti Pisani” e “Donato Longo” alla presenza del sindaco Paolo Micheli, dell’assessore alla Cultura Gianluca Poldi e del presidente del Lions Club Milano Porta Orientale, Alberto Trapani. Il Machiavelli con i Lions porta avanti il premio Dulbecco  da 18 anni e ogni anno tratta un tema scientifico differente; quest’anno il bando verteva su “Diffusione dell’HIV, terapie e vaccini: a che punto siamo?”. Sull’argomento si sono svolti incontri a scuola con esperti e successivamente gli studenti hanno preparato i loro elaborati. Il lavoro è stato coordinato dalla professoressa Paola Poltronieri, referente del progetto, e dal Paolo Vezzoni, Direttore del Reparto Genoma Umano dell’Istituto di Ricerca Genetica e Biomedica del C.N.R. e già collaboratore del premio Nobel Dulbecco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arianna Limongelli si è aggiudicata la prima borsa di studio prevista, del valore di 250 euro. Le seconde borse di studio, dell’importo di 150 euro ciascuna, sono state attribuite pari merito a Riccardo Maria Marigliano agli studenti Simone Magni e Luca Palmero a Giada Iacobino e Sara La Ciacera. Il terzo guppo di borse di studio, 100 euro ciascuna, è stato conferito pari merito a Federica Pirozzi Federica, Fabio Musitano e Luca Melzi.

IL SINDACO: «CONOSCENZA E CULTURA ANTIDOTO A BUFALE E FAKE NEWS»

«È necessario e urgente saper comprendere le notizie bufale da quelle vere e fondate nel mondo “ignorante” dei social network – ha detto il sindaco agli studenti – le fake news rappresentano un vero pericolo per ogni comunità democratica e attualmente non abbiamo strumenti veramente efficaci per combatterle, se non attraverso la promozione della cultura e della conoscenza. Il premio Dulbecco e l’approccio alla ricerca della verità del mondo scientifico devono essere un esempio da seguire».

Be the first to comment on "Scienza, ambiente e legalità: il Liceo Machiavelli premia i suoi “cittadini”"