Adottare un gatto allunga la vita, lo dice la scienza

Europeo, persiano, siamese o  abissino….state certi: se avete a casa con voi un gatto potete aspirare a vivere più a lungo. Si, perché adottare un gatto allunga la vita! Ce lo spiegano che dottoresse dello Studio Veterinario segratese Ersi e Sinigaglia, nella rubrica “Qua la zampa” del Giornale di Segrate.

“Ormai anche la scienza europea e di oltreoceano – spiegano le veterinarie – ha dimostrato che la compagnia di questo animale riesce a ridurre lo stress e ad allontanare la depressione  nei loro padroni”.

Fusa terapeutiche

Con le fusa, ovvero le vibrazioni che i gatti emettono ogni volta che vengono accarezzati, comunicano a chi gli sta intorno che si sente al sicuro dando effetti effetti positivi sulla salute delle persone. Le fusa quindi riescono a ridurre lo stress a far tranquillizzare e rilassare chi si sente nervoso o depresso inducendolo a sorridere. In più, si dice che parlare con questo animale, che ci sta sempre accanto, con il suo fare fedele e silenzioso, abbia un effetto molto più liberatorio rispetto alle situazioni in cui ci si confida un amico, che in alcuni casi può giudicarci. Il contatto con il pelo del gatto produce ossitocina, l’ormone della felicità, accarezzare il suo mantello è piacevole e distensivo, agisce in modo positivo su battito, frequenza cardiaca e pressione arteriosa. A differenza del cane, la difficoltà del gatto a fidarsi dell’essere umano stimola in quest’ultimo l’autocontrollo e l’impegno prolungato nella relazione. I felini sono dotati di un ottimo olfatto e, grazie a ciò, riescono a percepire se in una determinata abitazione c’è pericolo, percepiscono se l’aria è contaminata dalla presenza da una fuga di gas. Con questa dote, i gatti hanno la possibilità di scongiurare l’accadimento di eventi tragici e di salvare vite umane.  

Amici dei bambini

Un’altra ragione, per avere un gatto, e portarlo nella propria casa se si hanno dei bambini, è che i più piccoli, se vivono a contatto con questi felini, hanno la possibilità di ridurre il rischio di contrarre malattie. I bambini, che stanno in compagnia dei gatti, hanno meno probabilità di sviluppare infezioni respiratorie, infatti, questi ultimi sono meno propensi ad ammalarsi di asma o altre patologie respiratori. I gatti esercitano inoltre un’azione positiva sullo sviluppo della personalità dei bambini che imparano presto ad assumersi delle responsabilità e sviluppano una maggiore capacità relazionale.

Un aiuto per chi è malato

I gatti sembrano essere sempre attenti al nostro stato di salute, così evidentemente notano se ci sentiamo male o se siamo malati. Non avete mai notato che quando uno dei vostri familiari non sta bene il vostro gatto preferisce stargli vicino? Ci sono racconti che permettono di intuire quanto i gatti siano sensibili alle malattie. In alcune case di riposo permettono ai gatti di stare con gli anziani per dare loro compagnia e tutti i benefici di cui vi ho parlato e anche molti ospedali in alcuni reparti utilizzano la pet therapy: i gatti trasmettono ai pazienti una sensazione positiva e contrastano il senso di solitudine, apportando molto benessere ai pazienti.

“Bè – concludono le dottoresse Ersi e Sinigaglia – se non vi abbiamo convinti a correre al gattile ad adottare un piccolo felino per il vostro benessere allora potete farlo per loro… perché ci sono tanti gatti senza famiglia che ne cercano una da cui essere amati e coccolati!”

Be the first to comment on "Adottare un gatto allunga la vita, lo dice la scienza"