I Ragazzi di Robin diventano writers: un murale colorerà via degli Alpini

L’edificio tecnico del Gruppo Cap di via degli Alpini che sarà dipinto assieme al writer segratese Irwin

Cercavano un muro da decorare, abbellire; un muro per raccontarsi, una… tela per la loro creatività entusiasta. Ne hanno trovati quattro, quelli della struttura del Gruppo Cap in fondo a via degli Alpini, all’altezza del parcheggio antistante il Palasegrate. I Ragazzi di Robin preparano rulli, vernici e bombolette per il loro “pezzo”, la loro opera d’arte.

Ad accompagnarli in questa nuova avventura, il writer segratese Irwin. «È stato lui a portarmi a vedere questa… casetta – racconta Melania Bergamaschi, mamma di Jacopo e fondatrice dell’associazione – due pareti le dipingeremo noi, le altre saranno roba sua». Il progetto nasce come contributo dei Ragazzi alla Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo. «L’idea è quella di terminare il murale e inaugurarlo il 2 aprile, magari il 4 visto che è un sabato e vorremmo che tanti cittadini partecipassero all’evento – spiega Bergamaschi – I lavori partiranno a metà febbraio e ci piacerebbe che i segratesi fossero coinvolti, le porte sono aperte a chi voglia condividere questa esperienza». Un’idea nata dall’amore di Melania e altre mamme per la street art («La adoro, è accessibile a tutti, ciascuno può goderne») ma anche dalla passione di alcuni Ragazzi per l’arte e la pittura. Si pensa di coinvolgere anche persone esterne all’associazione ma che condividono le sfide dei Robin, soprattutto nella fase preparatoria dell’opera, quella nella quale si dovrà dare il fondo con vernice, pennelli e rulli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il progetto sarà supportato dal Bricoman di Segrate, pronto a fornire una parte importante del materiale necessario, e da Energie e Servizi, realtà del territorio. Non c’è ancora un disegno definito, com’è giusto che sia, ma il canovaccio sì. «Ci piacerebbe partire da una raffigurazione della disabilità in forma alternativa – rivela Bergamaschi – e Irwin ci ha già detto che gli piacerebbe che tutti i ragazzi, chi in modo più strutturato e chi lasciando comunque una propria… firma avessero lo spazio per esprimersi». Un altro viaggio tutto da vivere, l’ennesima iniziativa che li vedrà protagonisti, sempre pronti, sempre con quella voglia di fare che coinvolge, quasi travolge, sprona di sicuro. Si faranno vivi presto in via degli Alpini, non smettono di farlo altrove. Di martedì pomeriggio l’ultimo blitz antidegrado. Hanno cancellato le tag dal “castello” dello scivolo nell’area giochi del parchetto tra via Radaelli e via Regina Teodolinda a Lavanderie. Così, dopo la posa della nuova triplice discesa festeggiata via social dal Comune, a finire il lavoro ci hanno pensato loro.

Be the first to comment on "I Ragazzi di Robin diventano writers: un murale colorerà via degli Alpini"