Test sierologici convenzionati, Ats blocca tutto

Ancora niente da fare per la possibilità di accedere ai test sierologici a prezzi convenzionati da parte dei cittadini segratesi. Era stato proprio il Giornale di Segrate ad anticipare questa opportunità in via di definizione da parte dell’amministrazione comunale. A inizio settimana erano già arrivate le prime offerte dei centri privati sul tavolo del sindaco Paolo Micheli. Prezzi vantaggiosi per i segratesi che avessero voluto sottoporsi ai test sierologici per scovare la presenza di anticorpi anti-Covid-19 tramite prelievo venoso o pungidito, con la successiva possibilità di eseguire, in casi di esito positivo, l’ormai famigerato tampone.

In settimana, però, la doccia fredda. ATS ha comunicato la necessità per i centri privati di sottoscrivere prima una convenzione con l’azienda sanitaria regionale per la cessione della quota dell’80% dei tamponi pre-acquistati alla sanità pubblica. Come risultato, molti dei centri hanno bloccato le prenotazioni,  sospeso l’effettuazione dei test e la stipula di convenzioni in attesa della sigla di questi accordi.

“Questa vicenda dei test sierologici e dei tamponi è la prova che nella nostra regione il sistema sanitario pubblico è indebolito da quello privato – commenta amareggiato il sindaco Paolo Micheli. Gli ospedali e i laboratori pubblici non hanno un numero di tamponi in grado di soddisfare la richiesta, così la Regione obbliga i privati che li hanno a destinarne una fetta maggioritaria alle esigenze della sanità pubblica. In questo momento gli accordi che abbiamo attivato con strutture private del territorio per offrire prestazioni convenzionate per i segratesi di test sierologici ed eventualmente tamponi sono fermi in attesa di nuove disposizioni dell’autorità sanitaria”.

“Questo significa – ha continuato il primo cittadino – non riuscire in tempi rapidi a sapere qual è la diffusione della malattia nella nostra città, i rischi che stiamo correndo e di conseguenza quali atteggiamenti dobbiamo assumere. Come sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, ho la necessità di avere il polso della situazione per prendere decisioni o iniziative, al momento invece navighiamo troppo a vista”.

Be the first to comment on "Test sierologici convenzionati, Ats blocca tutto"