Giorgia Meloni, tappa a Segrate per lanciare la candidatura a sindaco di Luca Sirtori

Il candidato sindaco Luca Sirtori con la leader nazionale di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni (Foto Mattia Borsotti)

Inizia col botto la campagna elettorale di Luca Sirtori, che solo alcuni giorni fa aveva ufficializzato la propria candidatura a sindaco di Segrate con Fratelli d’Italia e Lega. Lunedì 20 luglio a lanciare la “volata” per le Comunali del 20-21 settembre è arrivata in città infatti Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione di Luca Sirtori che si è tenuta in via 25 Aprile presso il Bar Centrale. Presenti all’evento, assieme a Meloni, la dirigenza regionale e provinciale del partito al gran completo a partire da Daniela Santanché, Riccardo De Corato, Ignazio La Russa e il coordinatore provinciale Sandro Sisler oltre al presidente del circolo cittadino, Pietro Ferrari, a far quadrato attorno al proprio candidato.

«Fratelli d’Italia ha creduto fin dall’inizio in Luca, perché è la persona giusta: quando scegliamo un candidato la prima cosa che serve, oltre alla competenza, è l’amore verso il proprio territorio: Luca è un dirigente capace e appartiene a una famiglia storica di Segrate e questo è per noi valore aggiunto – ha detto Giorgia Meloni – Segrate è una città strategica all’interno di una Regione strategica, ed è una città che deve tornare a credere in se stessa dopo gli anni grigi del centrosinistra. Vogliamo tornare a un altro colore, l’azzurro del cielo, perché Segrate deve tornare a guardare in alto, a crescere».

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Siamo orgogliosi di esprimere un nostro candidato perché Segrate è per noi una città simbolo, che è stata afflitta da tanti problemi durante questi anni di governo della sinistra: vogliamo vincere, sarà una campagna elettorale difficile, ma sono certa che ce la possiamo fare», ha aggiunto Daniela Santanché.

«Per me è motivo di grande orgoglio che il nostro leader nazionale, Giorgia Meloni, abbia voluto partecipare di persona, perché vuol dire che crede nella squadra e nel progetto – ha detto Luca Sirtori – vogliamo risvegliare Segrate dopo cinque anni di torpore, la città è stata trascurata e pervasa dall’immobilismo ma noi vogliamo tornare ai fasti di quando il centrodestra la governava e riportarla alla dimensione che le compete, protagonista ed esempio in tutta la Provincia di Milano».

Se Fratelli d’Italia era presente al gran completo a tutti i livelli, a non passare inosservata – seppure in un evento organizzato da Fratelli d’Italia – è stata però l’assenza di esponenti sia di Forza Italia, che al momento è rimasta fuori dalla coalizione che sostiene Luca Sirtori, sia di dirigenti e militanti della Lega, che ha accettato l’accordo sacrificando la propria candidata, Terry Schiavo, non senza mal di pancia.

«La coalizione per noi è un valore assoluto e siamo certi di poter trovare un accordo dopo quello raggiunto con gli amici della Lega», ha comunque precisato Sisler, tendendo la mano a Forza Italia: «le porte restano aperte, contiamo che il nostro candidato possa essere il candidato di tutto il centrodestra».

Be the first to comment on "Giorgia Meloni, tappa a Segrate per lanciare la candidatura a sindaco di Luca Sirtori"