SegrateSi, prima uscita a Rovagnasco: «A Segrate una Casa della Salute, magari all’ex Asl»

La candidata sindaco Dena Arabsolgar (al centro) con i candidati Mario Magni e Claudia Castagna

Prima uscita ufficiale per la nuova lista civica SegrateSi, che oggi, sabato 24 luglio, ha organizzato due gazebo a Rovagnasco, la mattina davanti all’U2 di via Amendola e nel pomeriggio a Cascina Commenda. L’occasione per presentarsi ai cittadini del quartiere in vista delle elezioni del 20 e 21 settembre, partendo dal tema cruciale del poliambulatorio, su cui qualche settimana fa era stata lanciata una petizione per la sua completa riapertura e il futuro potenziamento.

“La risposta che abbiamo ricevuto dall’Asst non è stata soddisfacente – spiega la candidata sindaco Dena Arabsolgar (presentata ufficialmente a inizio mese) – così abbiamo deciso di tornare in piazza per raccontare alla gente il nostro progetto, esplicitato nel testo della petizione per la quale stiamo proseguendo la raccolta firme. Abbiamo iniziato a incontrare alcuni medici di medicina generale ma non solo, la nostra proposta prevede che si appronti la macchina amministrativa per fare in modo che l’ex ASL di Rovagnasco, o un’altra struttura alternativa, possa diventare una Casa della Salute sul nostro territorio“.

Il presidio informativo di SegrateSi è servito anche per proseguire il lavoro di ascolto e condivisione alla base del progetto civico. “Molte persone hanno posto domande e fatto proposte – prosegue Arabsolgar – il nostro modello è questo: incontro e raccolta delle istanze per poi svilupparle in maniera condivisa. Sanità, scuola e ambiente. Questi i temi cardine di un programma che vogliamo risponda alle esigenze dei segratesi”.

Be the first to comment on "SegrateSi, prima uscita a Rovagnasco: «A Segrate una Casa della Salute, magari all’ex Asl»"