Recovery Fund, c’è anche il prolungamento della metro a Segrate tra i progetti presentati al governo

Il treno della nuova linea blu con guida automatica (senza conducente). Per utilizzarli occorrerà aspettare oltre un anno

C’è anche il prolungamento della linea blu della metropolitana a Segrate tra i progetti da presentare al governo per l’accesso ai fondi europei del Recovery Fund. Ad annunciarlo è Città metropolitana, che ha inserito il collegamento della M4 tra Segrate e Linate tra i 34 progetti consegnati ad Anci, che li presenterà poi a Roma. Il valore complessivo delle proposte è di 4,5 miliardi di euro, mentre è di 400 milioni di euro la stima dei costi per l’infrastruttura segratese.

“Tutti i progetti, e le relative schede, redatti nel rispetto delle linee guida presentate dal Governo e coerenti ai cluster tematici individuati, saranno adesso valutate dal Governo assieme a quelle delle altre città metropolitana – spiega l’ex provincia – la parte più rilevante, oltre due miliardi e cinquecento milioni, riguarda le infrastrutture per la mobilità. Ecco allora i progetti sul prolungamento delle linee metropolitane a Paullo (M3), a Trezzo sull’Adda (M2), a Segrate (M4); la riqualificazione delle fermate delle linee RFI di Opera e di Poasco; il potenziamento delle piste ciclabili”. Ad anticipare l’accelerazione europea dell’opera – che ha già ricevuto da Bruxelles 1,2 milioni di euro per lo studio di fattibilità – erano stati il sindaco di Milano Beppe Sala e l’assessore Marco Granelli durante una conferenza stampa tenutasi il 15 settembre a Cascina Ovi, a Segrate.

«I fondi del Recovery Fund sono una grande occasione per l’Italia e per l’area metropolitana milanese in particolare rappresentano una occasione di rilancio ambiziosa e necessaria – afferma la vicesindaca metropolitana Arianna CensiI progetti infatti possono rappresentare una svolta nel senso di sviluppo delle infrastrutture, della tutela ambientale, della digitalizzazione: in pratica, possono dare concretezza al futuro della metropoli milanese che, giova ricordarlo, è l’area più avanzata del Paese. Nel ringraziare Anci, i sindaci del territorio e augurarmi che le nostre proposte siano accettate, voglio ricordare che è anche dal rilancio delle aree metropolitane, così come più volte ribadito dall’Unione Europea, che passa la crescita, il benessere e lo sviluppo del Paese».

Be the first to comment on "Recovery Fund, c’è anche il prolungamento della metro a Segrate tra i progetti presentati al governo"