Nel “drive in” di Linate. L’aeronautica: “Fino a 700 tamponi al giorno”

Il tampone rapido "drive through" sotto una delle sette postazioni allestite dall'Aeronautica Militare

È operativo dal 20 novembre il presidio organizzato dall’Aeronautica Militare in collaborazione con ATS all’interno dell’aeroporto di Linate: sette postazioni “drive through” (cioè fatti direttamente dall’auto) dove vengono eseguiti tamponi antigenici e, in caso di positività, molecolari. Noi del Giornale di Segrate siamo andati a visitarlo per renderci conto di come è organizzato e di quali siano le modalità di accesso. Il centro è stato allestito in un’area che confina con la circonvallazione dell’Idroscalo, quindi per arrivare basta svoltare a sinistra (provenendo da Segrate) alla rotonda prima dell’aeroporto: qui si vedranno le indicazioni temporanee per raggiungere l’ingresso. Si viene accolti da militari dell’Aeronautica che forniscono i moduli da compilare, rigorosamente a bordo della propria auto. Tutte le pratiche e le operazioni vengono svolte nell’abitacolo, non è consentito scendere. Dall’ingresso si segue un percorso segnalato attraverso il quale si giunge alle sei postazioni di Drive Through: sei tende sotto le quali, in modalità “pit-stop”, medici e infermieri dell’Aeronautica prelevano da naso e bocca della persona il campione che sarà analizzato. A quel punto si viene indirizzati ad un luogo di sosta dove si attende, sempre a bordo della propria vettura, l’esito che viene consegnato in auto in circa 15 minuti. Se è negativo si può raggiungere l’uscita, altrimenti si viene smistati verso un’altra tenda-box dove ci si sottopone a un secondo tampone, questa volta molecolare, il cui esito sarà comunicato nell’arco di 24 ore. Tutte le operazioni e gli esiti dei test sono registrati da personale ATS, presente in loco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il presidio di Linate si colloca nell’ambito dell’Operazione Igea del Ministero della Difesa, con cui le Forze Armate stanno dando il proprio contributo al Ministero della Salute e alla Protezione civile nella battaglia contro il Covid in Italia. Sono 154 in tutta la Penisola i Drive Through allestiti dalla Difesa, questo di Linate è il più grande in Lombardia. «Attualmente abbiamo impegnati qui nelle sette linee di Linate altrettanti medici e 14 infermieri dell’Aeronautica – ci spiega il Tenente Colonnello Guido Stivali, ufficiale medico – Siamo aperti dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14. La capacità massima di una struttura di questo tipo è tra i 500 e i 700 tamponi al giorno».

Nella giornata di inizio dicembre in cui siamo andati noi, c’erano in coda poche decine di auto in un flusso continuo, ben gestito dalla macchina organizzativa militare. Molti i genitori con bambini: a loro principalmente è rivolto il servizio messo in campo dalle forze armate. «Il drive in è aperto a tutto il sistema “scuola”: studenti di tutte le età e personale scolastico – spiega il Tenente Colonnello – Per loro l’accesso è free, cioè non serve alcuna prenotazione». Da lunedì possono accedere liberamente anche coloro che fanno parte del  personale delle forze dell’ordine e delle Rsa. Al centro si recano anche coloro che sono stati indirizzati qui per effettuare il tampone da ATS, quindi con prenotazione.

In un’altra area dell’aeroporto, inoltre, c’è una foresteria che ospita un hub per il ricovero di pazienti Covid, gestito dalla Croce Rossa. La provenienza è variegata: persone positive che vivendo in comunità non possono isolarsi oppure che non hanno una situazione abitativa che consenta di separarsi dal resto della famiglia. La degenza dura da un minimo di 10 giorni a un massimo di 21. In tutto ci sono 52 stanze, in alcuni casi, se i contagiati sono minori, occupate anche da mamme o papà con bambini.

Be the first to comment on "Nel “drive in” di Linate. L’aeronautica: “Fino a 700 tamponi al giorno”"