Pensionato segratese scomparso. L’appello dei famigliari

Domenico Leccese, di Novegro, è scomparso dopo essere uscito di casa in auto senza dare notizie

I suoi famigliari lo stanno cercando disperatamente da cinque giorni, dalla sera di mercoledì 16 dicembre quando Domenico Leccese, 83 anni, falegname in pensione di Novegro, non è rientrato a casa.

“Era uscito alla mattina in auto per i suoi impegni, come faceva sempre – spiega la figlia. È una persona indipendente, che non dimostra per nulla i suoi 83 anni. La sera lo aspettavamo a casa, con i miei fratelli, per la cena, come al solito, ma non è arrivato e non è più stato raggiungibile sul cellulare”.

Le due figlie e i due figli sono molto preoccupati per il papà che in questi anni non si era mai allontanato da casa senza avvisare. Nel quartiere in molti lo conoscono, anche per la sua passione per le barche: per molti anni ce ne è stata una nel giardino della casa di Segrate a cui lavorava in modo certosino. Da qualche anno si dedicava a una imbarcazione al porto canale di Cremona: “La sta costruendo pezzo per pezzo – spiega la figlia – è la sua passione”. E proprio sulla strada per Cremona è stato avvistato nelle prime ore del mattino di mercoledì 16 dicembre.

“Poi nel pomeriggio ci sono testimoni che dicono di averlo visto al centro commerciale Vimodrone verso le 16, poi più nulla…”

È già stata fatta denuncia di scomparsa presso i Carabinieri, mercoledì la famiglia andrà anche alla trasmissione “Chi l’ha visto” per lanciare un ulteriore appello e anche noi del Giornale di Segrate vogliamo dare il nostro contributo per aiutarli nella loro ricerca. Ecco la descrizione del signor Leccese diffusa dai figli:  “Alto 1,65 circa, occhi castani, capelli bianchi; quel giorni indossava dei jeans blu chiari ed un giubbotto marrone, guidava una Hyundai Santa Fe targata DY084WD. Chiunque lo abbia visto o abbia notizie chiami i Carabinieri”.

Be the first to comment on "Pensionato segratese scomparso. L’appello dei famigliari"