Natale, partita la raccolta delle scatole solidali

Esempi di scatole-regalo pronte ad essere chiuse e distribuite a varie associazioni

Venerdì e sabato saranno raccolte a Cascina Commenda e poi portate alle associazioni che le distribuiranno per Natale a persone in difficoltà

Una cosa calda, una cosa dolce, un passatempo e un prodotto di bellezza. Questi sono i 4 “ingredienti” che devono essere contenuti nella “Scatola di Natale“, il regalo che ognuno può preparare in casa e consegnare all’organizzazione che si occuperò di distribuirli tra varie associazioni umanitarie.

L’iniziativa è partita a Milano lo scorso anno riscuotendo un enorme successo e quest’anno è stata replicata con una maggiore organizzazione, tanto che anche a Segrate ci si è attrezzati per tempo diffondendo la voce tra scuole e famiglie, e predisponendo un punto di raccolta a Cascina Commenda.

“Ho avuto per ora l’appoggio di tutto l’Istituto Sabin, – racconta Arianna Rampoldi, giovane referente dell’iniziativa sul territorio – poi del Comune che ha messo a disposizione il magazzino e anche di tanti privati, entusiasti di poter partecipare a questo bel progetto”.

Le scatole (qui è spiegato bene come devono essere confezionate e cosa devono contenere) saranno raccolte da varie associazioni e distribuite a persone che si trovano in difficoltà: adulti, anziani e bambini, con lo scopo di portare loro un po’ di gioia natalizia.

Chiunque può partecipare e portare il proprio regalo (seguendo però scrupolosamente le indicazioni fornite dagli organizzatori) nel punto di raccolta a Cascina Commenda, aperto venerdì 26 novembre dalle 16 alle 19 e sabato 27 dalle 10 alle 13.

 

 

Be the first to comment on "Natale, partita la raccolta delle scatole solidali"