Ritorna “Segrate Donna Sicura”: le tecniche di difesa del Krav Maga contro le aggressioni

Nella foto, un incontro organizzato da Krav Maga Academy in epoca pre-Covid

Il 3 febbraio al centro civico di Redecesio sale in cattedra l’academy cittadina. «Spiegheremo come prevenire un’aggressione – spiega il presidente Claudio Pappagallo – e mostreremo le migliori tecniche di autodifesa»

Stavolta lo scenario sarà il centro civico di Redecesio, dopo l’esordio al Verdi e l’edizione pre-Covid nell’oratorio di Lavanderie. Torna “Segrate Donna Sicura”, l’evento organizzato dall’associazione Krav Maga Segrate Academy e dedicato alla prevenzione e alle tecniche di autodifesa da mettere in campo in caso di aggressione, un’opportunità importante anche alla luce degli ultimi gravi fatti di cronaca registrati in città.

L’incontro si terrà giovedì 3 febbraio alle 20.30 e in cattedra saliranno Claudio Pappagallo, presidente dell’associazione, e Antonella De Marco, psicologa specializzata in questo tipo di traumi. «Lei si concentrerà sulla psicofisiologia dell’aggressione – spiega Pappagallo – in sostanza spiegherà cosa succede al nostro sistema nervoso autonomo quando viviamo uno stress di questo tipo. Io invece spiegherò cosa fare per prevenire il pericolo, come rendersi meno “appetibili” come vittime, quali comportamenti proporre, come osservare il territorio e le persone. Ovviamente poi suggerirò tecniche di autoprotezione, mostrando le posture da assumere per minimizzare i danni e avere la possibilità di fuggire, oltre a qualche contrattacco. Purtroppo il Covid impedisce di far partecipare il pubblico agli esercizi pratici, le persone dovranno limitarsi ad osservare le nostre dimostrazioni».

Un incontro, quello del 3 febbraio, che, oltre ad essere un appuntamento fisso nel calendario degli eventi dell’associazione, ne è quasi un… atto di nascita. «In occasione della “puntata zero” del 2016 – racconta il presidente – abbiamo deciso di creare Krav Maga Segrate Academy, soprattutto per rispondere alle richieste dei cittadini di riproporre questo tipo di appuntamenti. Siamo una ventina di tesserati, ci troviamo due volte a settimana nella palestra delle scuole medie di Redecesio per i nostri corsi di autodifesa di carattere più sportivo, ma abbiamo deciso di proporre eventi a ingresso libero. Crediamo che l’associazionismo non debba chiudersi tra le quattro mura di una palestra, ma aprirsi alla comunità il più possibile».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli appuntamenti di “Segrate Donna Sicura” si affiancano al contributo che l’associazione offre anche in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. «Il 25 novembre proponiamo sempre un incontro gratuito sul tema – spiega Pappagallo – poi sviluppiamo una serie di serate in altre date, proprio per non concentrare tutto in un unico momento e continuare a parlarne. Una curiosità: il 20-30% della platea di questi eventi è costituito da uomini». Il 3 febbraio a Redecesio l’ingresso sarà libero e, proprio perché l’associazionismo è comunità, si potranno acquistare copie del libro dello stesso Claudio Pappagallo, “Difesa personale, dalla mente al corpo e ritorno”, con il ricavato che andrà ai Ragazzi di Robin che saranno presenti alla serata. Un appuntamento da non perdere e che ha molteplici significati.

Be the first to comment on "Ritorna “Segrate Donna Sicura”: le tecniche di difesa del Krav Maga contro le aggressioni"