M4, si viaggia tra Linate e Dateo. Ministro e Comune di Milano confermano il prolungamento a Segrate

La banchina della stazione della M4 Linate Aeroporto, inaugurata il 26 novembre 2022

Conto alla rovescia terminato, la M4 è finalmente realtà. Alle 12.30 di questa mattina, sabato 26 novembre, la nuova linea della metropolitana milanese, la “blu”, ha aperto ufficialmente i tornelli e accolto i primi passeggeri, che potranno viaggiare gratuitamente per questo weekend.

Il primo convoglio della linea è partito dalla stazione di Linate, con a bordo il sindaco di Milano Beppe Sala, il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini e il governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e ha raggiunto la fermata Argonne dove sono state inaugurate le opere pubbliche realizzate in superficie connesse alla costruzione della metropolitana. I treni – costruiti sul modello della M5, con il sistema innovativo di guida automatica senza conducente, la tecnologia di gestione intelligente del traffico che assicura la massima sicurezza possibile e le porte scorrevoli allestite sulle banchine – percorreranno in questa prima fase la tratta di 5 km tra Linate e Dateo, passando per le fermate di Repetti, Forlanini, Argonne e Susa. Il primo segmento operativo attraversa quindi i quartieri a est di Milano consentendo di incrociare il passante ferroviario alle stazioni di Dateo e Forlanini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si arriva a piedi da Novegro, per le auto c’è il Kiss&Ride

Un impatto sulla mobilità che sarà ancora più rilevante con l’arrivo del metrò fino a San Babila previsto per giugno 2023, che connetterà lo scalo di Linate con il cuore di Milano in soli 14 minuti. Una rivoluzione che a Segrate rappresenta una conquista per Novegro, il quartiere che ha maggiori benefici diretti dalla nuova infrastruttura, dato che è possibile raggiungere  il capolinea anche a piedi in circa 10-15 minuti. Per i residenti delle altre frazioni, invece, la stazione di Linate non costituisce, almeno per ora, una cerniera funzionale allo scambio tra i flussi di trasporto pubblico per mancanza di collegamenti rapidi ed efficienti. Per le auto è possibile usufruire del “Kiss&Ride”, area in cui è prevista una sosta rapida dei mezzi privati per il tempo strettamente necessario a far salire o scendere dalla vettura i passeggeri.

Il prolungamento a Segrate

Questo lo scenario attuale, in attesa che il metrò prolunghi la sua corsa sfrecciando anche nella pancia sotterranea di Segrate. La certezza sullo stanziamento per finanziare il tratto segratese della linea blu c’è ormai da mesi, ed è stata ribadita nell’occasione anche dal governo e dall’amministrazione comunale di Milano. «Lo stesso ministero prima di me – ha detto questa mattina il ministro alle infrastrutture Matteo Salvini – ha finanziato per 420 milioni di euro lo sfondamento a est della metro fino a Segrate». «Il prolungamento su Segrate esiste – ha confermato al Giornale di Segrate l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Arianna Censi (vedi video qui sotto) – ed è fondamentale come connessione alla rete metropolitana e alla porta est del sistema delle ferrovie».

 

Be the first to comment on "M4, si viaggia tra Linate e Dateo. Ministro e Comune di Milano confermano il prolungamento a Segrate"