Idroscalo, arriva il primo “giardino arcobaleno”

La nuova installazione colorata sulle sponde del lago di Idroscalo

Una installazione colorata arricchisce da sabato 12 giugno il Parco dell’Idroscalo. Si tratta del Rainbow Park, il primo giardino arcobaleno di Milano, opera del designer e artista milanese Stefano Rossetti.

L’idea alla base del progetto è di trasformare la bandiera arcobaleno, simbolo di inclusione e di diritti, in un luogo da vivere insieme. L’installazione, composta da arredi urbani e oggetti in metallo colorato, comprende sedute singole e doppie, sculture danzanti, fiori e girotondi colorati. Si trova nella zona sud del lago (ingressi Testata Sud e Bosco).

“Il Rainbow Park abbraccia tutte le persone in un’atmosfera accogliente – si legge nella descrizione dell’opera – per invitare il pubblico a realizzare l’opera più bella e desiderata: tornare a vivere la comunità, nella consapevolezza che la valorizzazione delle differenze e dei diritti civili costituisce un fattore di crescita, innovazione e ricchezza per tutti”.

“Siamo contenti di accogliere all’Idroscalo questa nuova installazione di design ad arricchire la dimensione culturale del parco, là dove arte e design si mescolano in una linea di arredi urbani che regalano un’esperienza immersiva unica” ha commentato Maria Cristina Pinoschi, Vicedirettrice Generale Città metropolitana di Milano e Direttrice Istituzione Idroscalo di Milano.

Be the first to comment on "Idroscalo, arriva il primo “giardino arcobaleno”"