Cassanese Bis, lavori a singhiozzo: via Rugacesio resta chiusa fino alla fine di marzo

Il cartello che avvisa del rinvio della fine dei lavori in via Rugacesio
Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Frenata per le interferenze nel sottosuolo e i rincari delle materie prime. Intanto riapre via Morandi

Quattro mesi di ritardo, ammesso che da qui in avanti tutto fili liscio. I lavori per la “maxi-pipe”, di fatto la rete fognaria spostata per consentire il passaggio della Cassanese bis, si sarebbero dovuti concludere a fine novembre, con uno sprint estivo iniziale per minimizzare l’impatto sulla viabilità cittadina. Dopo una serie di slittamenti uno via l’altro, al momento il nuovo orizzonte temporale è fine marzo. Con tutte le conseguenze del caso, che riguardano soprattutto la chiusura di via Rugacesio e l’effetto che questa ha sul traffico di via Cassanese.

Una situazione legata a un duplice ordine di complicazioni. «C’è un tema di interferenze con altri sottoservizi, come le tubature dell’acqua e del gas – spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Francesco Di Chio – Scenari non previsti in virtù di carte del sottosuolo poco precise, incroci che di fatto scopri solo quando scavi. E se si deve intervenire sulla rete di Cap, ad esempio, a progettare, coordinare ed eseguire i lavori deve essere la società titolare dell’infrastruttura. Questi interventi di terzi hanno rallentato il cantiere principale. Poi c’è la questione dei costi e dell’approvvigionamento dei materiali, non indifferente visto che la revisione da un punto di vista economico sta prevedendo un rincaro complessivo di circa il 25-30%».

Insomma, di intoppi ce ne sono stati e non è neppure detto che siano conclusi, ma il Comune ha voluto rendere noto un cronoprogramma aggiornato, al netto di cartelli di cantiere sui quali, dopo una serie di correzioni di data, la ditta appaltatrice ha optato per un generico “fino a fine lavori”, che sta facendo storcere il naso a chi subisce le conseguenze viabilistiche e non dei lavori. «Abbiamo deciso di usare quella formula e di non riportare il 31 marzo 2023 per una questione di serietà – dice Di Chio – onde evitare di dover correggere ancora la data in caso di ulteriori problematiche. Ma ogni 15 giorni in Comune c’è un summit con Westfield e la ditta per aggiornare la situazione e per proseguire la pianificazione. Ad esempio, giovedì (oggi, ndr) vedrò Westfield per definire le opere a parco che sovrasteranno la galleria che passerà sotto via Morandi».

Il fatto è che in molti sottolineano come su via Rugacesio in particolare non si notino progressi nel cantiere, anzi lo stesso appaia fermo, cristallizzato al primo scavo di inizio settembre. «A me risulta che stiano lavorando anche lì – replica il vicesindaco – anche se i lavori sono diversi da quelli in corso verso Pioltello o nella trincea per il tunnel. Confermo che al momento la riapertura totale della strada è prevista per fine marzo e il Comune vigilerà, starà con il fiato sul collo alla ditta e a Westfield perché si rispetti questa scadenza, consapevole delle difficoltà che purtroppo esistono. Ma anche dei benefici che la Viabilità speciale porterà con sè una volta conclusa, cosa che dovrebbe accadere nella primavera del 2024». 

Be the first to comment on "Cassanese Bis, lavori a singhiozzo: via Rugacesio resta chiusa fino alla fine di marzo"