Segratesi classe 1963, una giornata insieme per festeggiare i 60 anni

Sopra, foto ricordo per il gruppo dei segratesi classe 1963 sulla scalinata del “vecchio Comune”

Domenica 11 giugno quasi cento tra amici ed ex compagni di scuola segratesi si sono ritrovati per il “compleanno”

L’istantanea della giornata non poteva essere che quella di fronte al “vecchio Comune”, come ancora lo chiamano molti  residenti doc. È la foto di classe dei segratesi classe 1963, che si sono dati appuntamento domenica 11 giugno per festeggiare insieme il loro 60°… compleanno. Un evento in grande stile, che ha visto la partecipazione di quasi cento tra amici ed ex compagni di scuola arrivati per l’occasione da tutta Italia.

Ex alunni di Santa Rita, Causa Pia d’Adda, De Amicis e Leopardi

«Da Gorizia, Verona, dalla Liguria, dalle più vicine Brianza e Crema: pensi che una persona mi ha contattato addirittura da Valencia», s’illumina Simonetta Ottoboni, promotrice dell’iniziativa e instancabile organizzatrice di un anniversario nato in realtà da lontano. «Lo abbiamo chiamato “tappa di diamante” visto che abbiamo festeggiato i nostri 60 anni, ma questa piccola tradizione iniziò 10 anni fa in occasione del… mezzo secolo», spiega. Ma come vi siete ritrovati? «Non è stato facile – dice Simonetta, che ancora oggi vive in Centro – l’idea è nata da me e da un piccolo gruppo di amiche, abbiamo passato in rassegna le foto di classe dell’epoca e poi fatto ricerche sia digitali, con i social network, sia di persona citofonando anche ai genitori di quei vecchi amici per sapere dove fossero e come rintracciarli». Un  lavoro certosino che ha permesso di costruire una “rubrica” di quasi 300 ex alunni delle materne Causa Pia d’Adda e Santa Rita, delle elementari De Amicis e di Rovagnasco e delle medie Leopardi che hanno percorso insieme, in alcuni casi interamente, il loro cammino scolastico fino alla scuola superiore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

C’era anche una storica maestra segratese

«La scuola Causa Pia d’Adda e la Leopardi si sono spostate rispetto a quando le abbiamo frequentate noi – dice Simonetta – a quei tempi le sezioni erano tante e gli alunni numerosi, alla Leopardi c’erano dieci sezioni per ogni anno, si arrivava alla lettera “L”…». Tante persone da contattare, tutte nate nel 1963. «Sì, con qualche deroga – sorride l’organizzatrice della rimpatriata – ad ogni modo dopo il primo test andato benissimo, con anche un bis nello stesso anno in caso del cinquantesimo, abbiamo deciso di riprovarci anche ora che siamo più… grandi». Un’organizzazione minuziosa, con la preziosa collaborazione di Fabio e Fabrizio Peviani del Bar Centrale e dello Studio PMT di via Conte Suardi che hanno dato una mano per la raccolta delle adesioni. La giornata è iniziata alle 11 con una messa nella chiesa di Santo Stefano, alla quale ha preso parte anche una maestra dell’epoca, Anna Pillitteri Guadagnino, che ha incontrato i suoi ex alunni della De Amicis.

Cena e musica anni ’70 e ’80 alla Cascina Le Vele

Il gruppo si è poi spostato alla Cascina Le Vele di via Rugacesio, per la seconda tappa dell’evento scandita dalla consegna ai partecipanti di bracciali gialloblu… segratese e di altri gadget amarcord, tra caramelle Rossana, M&M, gessetti (commestibili) e anche un tavolo dedicato ai fumetti, tra cui Lanciostory, Tex, Dylan Dog, Alan Ford, Cattivik, Manuale delle Giovani Marmotte, Braccio di Ferro per citarne alcuni. «È stata una sopresa molto gradita – racconta l’organizzatrice – così come lo spettacolo musicale di dance anni ‘70 e ‘80 con cui abbiamo chiuso in bellezza». Un tuffo nel passato ma con il sorriso, per ritrovarsi grazie alla buona volontà di chi si è dato da fare per la buona riuscita della festa. «Vederli felici insieme è il riconoscimento migliore – dice Simonetta – un ringraziamento va alle Vele per la loro disponibilità e le specialità gradite da tutti». 

Be the first to comment on "Segratesi classe 1963, una giornata insieme per festeggiare i 60 anni"