Pensioni e Manovra 2024, Spi-Cgil in cattedra al CPS di Rovagnasco

Qui sopra, l’assemblea della Lega Spi Cgil di Segrate che si è svolta al Centro pensionati Segrate di via Amendola, dove si terrà la nuova iniziativa di orientamento sulle novità della previdenza

Un incontro pubblico martedì 23 gennaio 2024 per conoscere con gli esperti le ultime novità in tema di previdenza

Rivalutazione degli assegni pensionistici, Quota 103, Ape sociale, opzione donna, pensioni di vecchiaia e pensioni anticipate. Sono alcuni dei temi che saranno discussi martedì 23 gennaio dalle 14.30 alle 16.30 al CPS di Rovagnasco, dove la Lega Segrate Spi-Cgil ritorna per illustrare ai cittadini le novità introdotte dall’ultima manovra di governo in ambito pensionistico.

All’incontro pubblico parteciperanno Sergio Perino dell’Ufficio studi Previdenza SPI-CGIL Milano, già segretario della Camera del Lavoro di Milano, che farà da “cicerone” ai pensionati attuali e… aspiranti insieme con il presidente delle sezione locale Angelo Golin e a rappresentanti delle segreterie delle altre Leghe SPI Cgil della Martesana.

«C’è confusione tra le persone che si rivolgono a noi per chiedere quali sono gli importi che riceveranno a fine mese, così abbiamo deciso di organizzare questo incontro per cercare di dare loro risposte chiare», spiega Golin. Il tema caldo è quello della rivalutazione Istat. «Che è al di sotto di quanto previsto perché parte dei fondi andrà alle pensioni minime – dice – una scelta ingiusta e pericolosa che sottointende che per il governo se mancano i soldi si vanno a prendere dai pensionati… in particolare la rivalutazione sarà inferiore a quanto spetterebbe agli assegni fino a quattro volte superiori la mimima».

Sul tavolo anche la “nuova” opzione donna e Quota 103 che interessano i futuri pensionati. «In base alla partecipazione valuteremo se organizzare altri incontri, anche in orari serali».

Be the first to comment on "Pensioni e Manovra 2024, Spi-Cgil in cattedra al CPS di Rovagnasco"