È di Segrate la prima squadra milanese di cheerleaders “Ma non chiamateci ragazze pon pon!”

Le Divas, gruppo di cheerleaders capitanato dalla segratese Alessandra Nicole Curri

Se alla parola “cheerleader” vi vengono in mente solo belle ragazze a bordo campo che agitano i pon-pon… siete decisamente fuori strada. Non sapete infatti che il “cheerleading” o “cheerdance” è uno degli sport più praticati negli Stati Uniti con un milione e mezzo di iscritti; che esistono gare, titoli e campionati e che sì, anche in Italia annovera molte atlete e una squadra che si allena proprio qui a Segrate. 

Divas, 10 anni di successi

Si chiamano Divas, sono il primo gruppo di cheerleaders del milanese e hanno appena compiuto dieci anni di attività. Le Divas sono attualmente 16 ragazze dai 16 ai 30 anni capitanate dalla segratese Alessandra Nicole Curri. Nel loro palmares ci sono due titoli nazionali, una medaglia d’argento alle europee e alcune di loro sono entrate a far parte della nazionale italiana. Insomma non è un gioco fare la cheerleader, ma un vero e proprio sport che unisce danza e ginnastica acrobatica per dar vita a coreografie sorprendenti. 

Essere una cheerleader

«Essere una cheerleader è un vero e proprio stile di vita – ci spiega  Alessandra Nicole – Si impara a sentirsi speciali, a collaborare con la squadra e a vivere tantissime avventure. Non solo infatti partecipiamo alle gare, ma ci chiamano anche per manifestazioni ed eventi, come ad esempio la Vogue Fashion Night, ed è davvero divertente!”. Ci sono poi, come da tradizione a stelle e strisce, gli spettacoli sui campi da gioco. Le  Divas si esibiscono in palezzetti dello sport e stadi a supporto di varie squadre, dai Rhinos Milano, squadra di football americano, all’Olimpia Milano, fino al Milan, che le ha ospitate sul prato di San Siro. Oltre alle Divas, la società Milano Cheers Allstar allena anche ragazzine più giovani, dagli 8 ai 13 anni, presso la Faes Academy di via Amedeo a Milano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non solo ragazze pon-pon

Eppure per tanti le cheerleaders sono solo “ragazze pon pon”. “Purtroppo c’è ancora molto pregiudizio – commenta con un po’ di amarezza Curri – si tende a considerarci come ‘contorno’, quando in realtà c’è un mondo di allenamenti, sacrifici e impegno come in tutti gli altri sport. A chi non ci considera sportive dico: venite a provare o a vedere un nostro allenamento e ne riparliamo!». Se a questo punto pensate che allora serva… un “fisico bestiale”, ci pensa il capitano a farvi ricredere: «Accogliamo tutte le ragazze sopra i 16 anni, anche quelle che partono da livello zero – ci spiega. Tutto è possibile, basta volerlo!».

Be the first to comment on "È di Segrate la prima squadra milanese di cheerleaders “Ma non chiamateci ragazze pon pon!”"