Un distributore di mais per gli animali del Laghetto: «I cibi sbagliati sono molto dannosi per loro»

La macchinetta erogatrice di semi che era posizionata sulle sponde del Laghetto dei Cigni

New entry al laghetto dei cigni di Milano2. No, non si tratta di un nuovo animale, ma di una piccola cassettina rossa installata dall’Associazione Amici del Laghetto che potrà aiutare tutti gli ospiti presenti nel bacino. È un distributore di mais, cibo prediletto dagli abitanti del lago: cigni, anatre, ma anche tartarughe e pesci che affollano questo piccolo ma vitale specchio d’acqua. Basta inserire una moneta da 50 centesimi per ottenere una manciata di semi da lanciare vicino alla riva, godendosi lo spettacolo di ritrovarsi circondati dagli animali che non mancheranno di arrivare a “festeggiare” questo gradito stuzzichino.

AL BANDO I CIBI-SPAZZATURA

Il mais è cibo gradito e soprattutto sano. «Purtroppo molte persone pensando di sfamare gli animali portano loro pane, cracker o addirittura focacce e pizze – spiega Julien Buratto, presidente dell’Associazione Amici del Laghetto, artefice dell’iniziativa. Questi alimenti però per loro sono molto dannosi – spiega il Presidente – non andrebbero mai dati!».

Lungo le sponde numerosi cartelli invitano in effetti a non dare da mangiare agli animali, «ma non bastano – dice Buratto – e spesso le persone credono di fare del bene perché hanno l’impressione che gli animali siano affamati. Vorrei rassicurare tutti – spiega – che gli ospiti del laghetto vengono nutriti ogni giorno dall’Associazione, grazie a una nostra volontaria che ogni mattina porta loro il mangime specifico di cui hanno bisogno».

MONETINE PER COMPRARE IL MANGIME

Il distributore ha dunque un duplice scopo. «Da una parte vuole disincentivare le persone a dare agli animali cibi sbagliati – spiega Buratto – e dall’altra è un modo per raccogliere fondi per acquistare, tra l’altro, anche il mangime che serve per sfamarli».

Il distributore è stato posizionato da una settimana e ha già dato risultati incoraggianti. «Sono rimasto molto sorpreso, perché è un periodo in cui c’è poca gente in giro – commenta Buratto che ogni giorno provvede a svuotare la macchinetta. In una settimana abbiamo raccolto 88 monetine, cioè 44 euro, meglio di ogni aspettativa. Se andiamo avanti così potremo portare avanti tanti progetti dell’associazione, ad esempio inserire altri animali o acquistare delle piante acquatiche».

PASSEGGIATA IN SICUREZZA

Restando sul Laghetto, c’è da segnalare un’altra buona notizia: finalmente dopo numerose segnalazioni, riportate anche dal Giornale di Segrate, sono iniziati i lavori per la riparazione delle buche nella zona tra Palazzo dei Cigni e la piazzetta. I lavori – commissionati da Enpam proprietaria dell’area e in parte ancora in corso – hanno rimesso in sicurezza la passeggiata intorno al laghetto. Peccato che dall’altro lato del Palazzo, lato Sporting, siano ancora tanti e pericolosi (come testimonia la foto sotto) i “crateri” aperti che, ci auguriamo, siano oggetti di prossimi e celeri interventi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Be the first to comment on "Un distributore di mais per gli animali del Laghetto: «I cibi sbagliati sono molto dannosi per loro»"