Tamponi rapidi in farmacia, calano le richieste e si riduce l’orario

Esecuzione di un tampone rapido antigenico in una farmacia comunale segratese

Visto il minor numero di richieste, si stringe la fascia oraria disponibile

Con l’allentamento delle misure restrittive entrate in vigore a inizio maggio, è calata anche la richiesta di tamponi rapidi nelle farmacie segratesi. Le nuove regole non prevedono più l’obbligo delle mascherine e del green pass ad eccezione di alcune situazioni particolari. Contemporaneamente si è registrata nelle ultime settimane una diminuzione di contagi, ricoveri e decessi. Da qui il calo delle domande di test, (domanda che era esplosa a inizio gennaio spingendo il Comune ad aprire un hub al centro civico di Redecesio, chiuso un mese dopo).

«A fronte di un aumento del 50% rispetto a un mese fa dei test fai-da-te, c’è stata invece una drastica diminuzione di quelli effettuati in farmacia – conferma Gianfranco Giacomo D’Amato amministratore di Segrate Servizi – per questo abbiamo deciso di ridurre gli orari». Attualmente è possibile sottoporsi al test rapido nella Farmacia del Villaggio Ambrosiano lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 11.45, martedì e giovedì dalle 16.30 alle 19.15, domenica dalle 9.00 alle 11.45. Non cambia il prezzo, fissato a 15 euro, nè la modalità di prenotazione, online sul sito dedicato di Segrate Servizi.

Be the first to comment on "Tamponi rapidi in farmacia, calano le richieste e si riduce l’orario"