Piattaforma ecologica Segrate chiusa dal 9 gennaio, i servizi alternativi previsti

Piattaforma ecologica di Segrate chiusaLa ricicleria di via Rugacesio è chiusa dal 9 gennaio. Avrebbe dovuto riaprire a fine marzo

Per tre mesi interventi di riqualificazione dell’impianto di via Rugacesio: ecco dove si potranno conferire i rifiuti

Piattaforma ecologica di Segrate chiusa a partire da lunedì 9 gennaio 2023. Iniziano al rientro dalle feste i lavori di riqualificazione della struttura di via Rugacesio, già annunciati da alcuni mesi. La discarica non sarà accessibile per circa tre mesi, fino al 27 marzo 2023, per consentire la realizzazione di una “tettoia” per coprire i cassoni dei rifiuti – per prevenire fuoriuscite di particolato dovute alle piogge – e l’adeguamento degli scarichi fognari. Un intervento di messa a norma del valore di 600mila euro non più rinviabile, aveva spiegato il Comune di Segrate, che provocherà inevitabilmente qualche disagio ai cittadini.

Per mitigare al massimo l’impatto con la piattaforma ecologica di Segrate chiusa, l’amministrazione comunale ha messo a punto insieme con Amsa (gestore dei servizi ecologici e della discarica cittadina) un piano con alcune soluzioni alternative per lo smaltimento dei rifiuti, dato che i segratesi non possono conferirli presso le isole ecologiche dei Comuni dove non sono residenti.

Piattaforma ecologica di Segrate chiusa: i servizi alternativi previsti

  • Servizio ecomobile settimanale tutti i mercoledì dalle 8 alle 13 nel parcheggio pubblico nei pressi dell’Eurospin, in via Cassanese, per la raccolta di piccoli elettrodomestici, oli vegetali e minerali, toner e altri materiali di piccole dimensioni in sostituzione del CAM
  • Raccolta straordinaria di ingombranti, legno e scarti vegetali tutti i sabati dalle 8 alle 13 nel parcheggio di via Pacinotti (di fronte al Centro sociale Baraonda) fino alla riapertura della piattaforma ecologica
  • Potenziamento del servizio di raccolta a domicilio gratuita degli ingombranti su prenotazione contattando Amsa con più slot a disposizione

L’assessore all’Ecologia Pignataro: «Pronti a intervenire con ulteriori misure per limitare i disagi»

«Partiremo con queste azioni per limitare i disagi, nel frattempo cercheremo di capire le necessità pronti a intervenire con ulteriori misure per andare incontro ai cittadini», rassicura Alessandro Pignataro, assessore all’Ambiente e all’Ecologia. Secondo i dati nel 2021 sono state quasi 3mila le tonnellate di rifiuti conferite alla piattaforma, di cui 709 tonnellate di ingombranti.

Be the first to comment on "Piattaforma ecologica Segrate chiusa dal 9 gennaio, i servizi alternativi previsti"