Caccia al rifiuto: Ragazzi di Robin, scuole e McDonald’s vanno a 100 (chili) all’ora

Un quintale di rifiuti raccolti in un’ora di lavoro, partecipazione e divertimento. È il bilancio dell’iniziativa ecologica andata in scena sabato 14 aprile tra via Lambretta, via Piaggio e via Redecesio, che ha visto la partecipazione di 70 volontari. La “caccia al rifiuto” – questo il titolo dell’evento – è stata organizzata dai Ragazzi di Robin insieme con McDonald’s, già protagonisti negli anni scorsi di eventi dedicati alla cura della città, in collaborazione stavolta con le Associazioni genitori delle scuole Schweitzer e Sabin (Milano2 e Redecesio). Un gioco di squadra che ha avuto gli effetti sperati, dato che mamme, papà e bambini hanno aderito numerosi alla proposta.

Le squadre, dotate di guanti, pinze e sacchetti, sono partite dal ristorante McDonald’s di via Lambretta e hanno passato al setaccio la zona liberandola da oltre 100 kg di rifiuti. «I bambini hanno partecipato con grande entusiasmo e impegno, la pinza esercita sempre un certo fascino su di loro – sorride Melania Bergamaschi, presidente dell’associazione Ragazzi di Robin – le collaborazioni con le scuole ci piacciono molto, anche perché vedono i nostri ragazzi in un ruolo di guida, in qualche modo di educatori dei piccoli e questo gli fa molto bene. Queste iniziative sono inoltre importanti per sensibilizzare da subito i giovanissimi al rispetto per l’ambiente e per gli spazi della loro comunità e per trovare nuovi volontari da coinvolgere in questi progetti». Anche perché il lavoro non manca… «Sì, anche stavolta abbiamo trovato un po’ di tutto, addirittura un citofono e pure un busto ortopedico buttati tra i rovi lungo via Piaggio», racconta Bergamaschi. Che già pensa alla prossima tappa “green” dei Ragazzi di Robin. «Il 28 maggio ci sarà l’iniziativa annuale sempre organizzata con McDonald’s, “Una giornata per l’Ambiente”».

Be the first to comment on "Caccia al rifiuto: Ragazzi di Robin, scuole e McDonald’s vanno a 100 (chili) all’ora"