Torna la Festa degli Alpini: parte del ricavato alle popolazioni alluvionate dell’Emilia-Romagna

La cucina degli Alpini sotto ai portici di Cascina Commenda (Archivio)

Polenta, salamelle e solidarietà. Con la garanzia degli Alpini di Segrate. Da venerdì 26 a domenica 28 maggio torna a Cascina Commenda la tradizionale festa di primavera (insieme a quelle autunnali siamo arrivati alla 18ª edizione) organizzata dalle penne nere locali insieme con Teatrio, nel contesto delle iniziative previste per la bella stagione sotto i portici del teatro cittadino.

Quest’anno una parte del ricavato della festa andrà alle popolazioni alluvionale dell’Emilia Romagna. Lo ha deciso il Gruppo Alpini Limito-Pioltello-Segrate, che trasferirà i fondi all’ANA (Associazione nazionale Alpini) nazionale che gestisce gli aiuti provenienti dai vari territori coordinandosi con la protezione civile. I contributi, spiegano i referenti locali, saranno indirizzati a progetti specifici per aiutare i cittadini colpiti dalla calamità.

L’appuntamento è  venerdì 26 e sabato 27 dalle 19 alle 23 e domenica 28 dalle 12 alle 15. La ricetta è quella di sempre, – tornata dopo gli anni di stop del Covid – con tre giorni di festa e divertimento “conditi” dal buon cibo preparato dalle penne nere sotto al portico di Cascina Commenda tra polenta, salsicce, brasato, wursterl e patatine e molto altro.

Be the first to comment on "Torna la Festa degli Alpini: parte del ricavato alle popolazioni alluvionate dell’Emilia-Romagna"