La musica anni ’60 e ’70 conquista la Commenda

Gli artisti dei Jam Burrasca in una recente esibizione. Sul palco si alterneranno oltre 20 formazioni

Venerdì 12 serata revival con venti band per un happening trascinante

La musica degli anni 60 e 70 sul palco della Commenda, per un ritorno al passato (anche quello recente, fatto di teatri pieni e concerti sold out) e  per fare del bene. L’appuntamento è per venerdì 12 novembre, alle 20.30. A proporre l’evento “Allora… come oggi!” è un’organizzazione di musicisti, Jam Burrasca, che nel nome richiama un personaggio amato di quegli anni, interpretato da Rita Pavone, ma soprattutto quel modo di fare musica condividendo il palco, per divertirsi improvvisando (“jamming”) con una leggerezza che coinvolge, trascina.

«Abbiamo creato questa realtà una quindicina di anni fa – rivela Franco Malgioglio, cugino di Cristiano e anima di Jam Burrasca – e abbiamo promosso iniziative benefiche per la Fondazione Pupi di Javier Zanetti, AIRC e altre associazioni. Stavolta tocca a “Mittatron”, un’associazione del Bassini di Cinisello Balsamo che si occupa di aiutare donne in cura e assistenza presso l’ospedale per violenze fisiche o psicologiche». Un tema importante, quello della violenza di genere, attuale e imminente anche in virtù della vicinanza con il 25 novembre, la Giornata dedicata a questa emergenza. In Commenda lo spettacolo avrà anche un momento particolare di riflessione, con una cantante di “The Voice of Italy” che si proporrà un brano che tratta di femminicidio scritto dal bassista di De Gregori, Guido Guglielminetti.

Ma saranno tanti gli artisti sul palco, ben venti formazioni. «Ci saranno i Camaleonti, il Gruppo Italiano, Paki dei Nuovi Angeli, il maestro Vince Tempera, i New Dada, che aprirono il concerto dei Beatles al Vigorelli nel 1965. Solo per fare alcuni nomi e senza voler far torto a nessuno. Suoneranno i loro grandi successi, lo faranno alternandosi sul palco. è un happening davvero importante – assicura Malgioglio – e speriamo che Segrate risponda con un tutto esaurito». Un incontro, quello tra Jam Burrasca e la nostra città, nato grazie agli auspici di una vecchia conoscenza della politica segratese, quel Flavio Zinni che presenterà la serata insieme a Katia Fiorelli e che tra il 2005 e il 2010 fu assessore del Comune di Segrate. «Cercavamo un teatro per proporre una reunion in grande stile, dopo il dramma del Covid – spiega Malgioglio – lui ci ha suggerito di provare a sondare la Commenda, poi Alessandro Bontempi è stato disponibilissimo e tutto si è incastrato a dovere. Ora vogliamo riempire la platea, vendere tutti i 360 biglietti regalare una serata meravigliosa al pubblico segratese e aiutare tutti insieme “Mittatron”. Vi aspettiamo!».

Prezzo biglietto: 20 euro. Qui tutti i dettagli per acquistarli in biglietteria o online.

Be the first to comment on "La musica anni ’60 e ’70 conquista la Commenda"