CircoLab 64, cabaret e non solo: «Sarà laboratorio artistico». Il debutto con Gianni Astone

Il palco allestito nel cortile del Circolino di via Grandi dove si esibirà Gianni Astone (nel riquadro, foto Facebook)

Venerdì 9 giugno serata con il comico pugliese Gianni Astone (Zelig, Colorado) al Circolino di via Grandi, in Centro

A tenere a battesimo CircoLab 64 sarà Gianni Astone, comico pugliese… trapiantato a Milano e protagonista a Colorado Cafè. Domani, venerdì 9 giugno, salirà sul palco allestito all’interno del cortile del “Circolino” di via Grandi per aprire il nuovo laboratorio artistico ideato dal segratese Giuseppe Del Vento.

Il 23 giugno si fa il bis con un poker di comicità

«Abbiamo già fissato una seconda data – rivela quest’ultimo – con Astone, che conosco da anni, che presenterà una serata con quattro comici che proporranno un repertorio di una ventina di minuti ciascuno. Sarà il 23 giugno e come quella di domani sarà una serata senza costi aggiuntivi: chi vorrà passare per bere qualcosa o cenare, dalle 21 in poi potrà assistere allo spettacolo». L’obiettivo è quello di contribuire alla crescita del “Circolino”, ma anche quello di… rimettersi in pista rispetto a una passione che è stata un lavoro.

Un nuovo palco per “testare” il repertorio

«Anni fa organizzavo eventi – racconta Del Vento – anche in virtù della mia esperienza decennale come animatore del pubblico in programmi televisivi. Ho contatti con gli artisti di Zelig e Colorado, mi piaceva l’idea di creare un laboratorio che consentisse a protagonisti di livello, selezionati, di avere uno spazio dove esibirsi. E non soltanto ai cabarettisti, sia chiaro. Tramite Astone conto che possano esserci anche artisti famosi pronti a sfruttare palco e platea per “testare” il nuovo repertorio». Nel 2014 Del Vento fu protagonista di altri eventi riuscitissimi, come le cinque date di cabaret organizzate al Centro Verdi e quelle in un ristorante del Centro. Recentemente, insieme alla moglie Dena Arabsolgar e all’associazione “Semi”, ha partecipato, da protagonista, alla “cena in bianco” che ha riempito piazza San Francesco sabato 27 maggio. «Abbiamo ricevuto tanti complimenti e qualche critica, peraltro sempre ben accette quando sono costruttive – spiega – devo dire che riprendere in mano ciò che facevo anni fa mi sta dando sensazioni positive e soddisfazioni. “CircoLab 64” è un’idea per dare un contributo a un posto, il “Circolino” , che ha grandi potenzialità».

Be the first to comment on "CircoLab 64, cabaret e non solo: «Sarà laboratorio artistico». Il debutto con Gianni Astone"