Parco dei Mulini, un anno di lavori con i fondi PNRR: al via i canteri

Parco dei MuliniNella foto, il cartello che annuncia l’avvio del cantiere nell’area tra via Gran Paradiso e i terreni di fronte alla residenza per anziani

I lavori per il “corridoio verde”, consegna prevista a giugno 2024. Al posto dei parcheggi di via Monviso ci saranno aree gioco, fitness e una piazza. Sì all’apertura pedonale su via del Pino

Un anno di cantieri per il Parco dei Mulini, il corridoio verde lungo via Monviso che promette di ridisegnare la piccola frazione tra il Villaggio e via Di Vittorio. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di Segrate ha consegnato all’impresa appaltatrice le aree per le attività propedeutiche ai lavori veri e propri e il comandante della polizia locale ha emanato le ordinanze del caso che non andranno a impattare comunque in modo significativo sulla viabilità della zona.

Per il Parco dei Mulini 1,5 milioni dal PNRR

Il progetto, del valore di quasi un milione e mezzo di euro, prevede la realizzazione di un nuovo parco urbano che prenderà il posto della fila di parcheggi che si trovano oggi al centro del Quartiere Mulini, da via Gran Paradiso alla grande area di fronte alla residenza per anziani, scarsamente utilizzati se non per la rimessa di camper. Un intervento particolare anche perché è l’unico a Segrate interamente finanziato da fondi PNRR, scelto tra quelli presentati dalla giunta a Città metropolitana che ha deciso a quali progetti destinare i finanziamenti in arrivo nel milanese.

Che cos’è il Parco dei Mulini di Segrate

Nel Parco dei Mulini – nome che richiama il sistema dei mulini storici della città, tra cui quelli lungo la roggia oggi asciutta che passa nella zona e che il Comune vorrebbe riattivare – troveranno spazio nuovi filari di alberi, prati fioriti, un’area giochi, un’area fitness e una dedicata allo sport, una piazza, un laghetto e percorsi didattici e ciclopedonali. Verrà sistemata inoltre l’area cani, che resterà comunque aperta durante i lavori.

«L’obiettivo è trasformare aree non utilizzate e oggi non fruibili in spazi pubblici di alta valenza ecologica e di relax e svago per i cittadini”, aveva spiegato il sindaco Micheli. Non tutti i residenti hanno però promosso a pieni voti il progetto del Parco dei Mulini. Alcuni abitanti di via del Pino si erano infatti detti contrari all’apertura di un passaggio pedonale tra la loro strada e il parco adducendo motivi legati alla sicurezza. Un “no” arrivato anche sotto forma di raccolta firme, che però non ha cambiato i piani dell’amministrazione comunale. «Pensiamo a un passaggio ciclopedonale, chiuso alle auto, che consentirebbe anche di collegare i Mulini alla parte Sud del Villaggio e viceversa, dando accesso ad esempio ai bus in via Morelli e via Di Vittorio», sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Di Chio. Che per dare risposta alle preoccupazioni sul passaggio lungo la via di villette per dirigersi verso il parco ha proposto ai residenti l’installazione di una telecamera di videosorveglianza.

Be the first to comment on "Parco dei Mulini, un anno di lavori con i fondi PNRR: al via i canteri"