Politiche giovanili, raddoppiano i fondi LabSegrate: «Dialogo tra le generazioni»

I ragazzi del Centro Giovani Cosmo al lavoro su uno dei muri messi a disposizione dal Comune di Segrate

«Investire sulle politiche giovanili è il primo passo per una città più unita e più forte». Parola di Greta Coraglia, capogruppo di LabSegrate, che ha commentato così la scelta dell’amministrazione comunale di raddoppiare i fondi per le attività del centro giovanile cittadino.

Il sì allo stanziamento è arrivato lunedì 17 luglio in Consiglio comunale, con il voto alla variazione del DUP (il documento di programmazione dell’Ente) che ha alzato a 50mila euro annui il budget messo a disposizione nella prossima gara per l’affidamento del servizio di gestione della struttura presso il centro civico di Redecesio.

«In questo momento sul nostro territorio c’è un problema di comunicazione generazionale – ha detto la consigliera Greta Coraglia, dell’ex Lista Micheli, riferendosi implicitamente ai problemi legati a movida, schiamazzi e vandalismi registrati in particolare a San Felice e in Centro – con queste risorse sarà possibile una presenza diffusa in tutti i quartieri anche con progetti di educativa di strada e un maggior collegamento con le scuole e con tutte le realtà esistenti sfruttando anche le opportunità previste dai patti educativi di comunità». 

Be the first to comment on "Politiche giovanili, raddoppiano i fondi LabSegrate: «Dialogo tra le generazioni»"