Meteo, Natale con i tuoi… e l’alta pressione. A Capodanno torna l’inverno

eventi a Segrate a MaggioIl sole splende sul Centroparco di Segrate

Le previsioni per i prossimi giorni su Segrate di Meteogiuliacci.it.

Un Natale contraddistinto da un clima mite e asciutto, mentre il Capodanno è molto più incerto e, anche se le previsioni attuali potrebbero modificarsi in base alle future proiezioni, potrebbe anche rivelarsi bagnato se non imbiancato. Questo in sintesi lo scenario proposto dal meteo delle Feste.

Il 25 tempo stabile e caldo anomalo

A Segrate splenderà il sole, con poche nuvole sporadiche e scevre da fenomeni. Fino a Natale, infatti, il protagonista sarà un forte anticiclone che bloccherà l’arrivo di piogge e freddo sul nostro Paese. Quindi è sempre più probabile che Natale e Santo Stefano siano caratterizzati da prevalenza di tempo stabile e asciutto, con temperature al di sopra della norma. In città, da venerdì 22 a lunedì 25 le massime saranno stabilmente sopra la soglia dei 10 gradi e di notte non si dovrebbero registrare valori con il meno davanti. Possibili raffiche di vento, ma meno intense rispetto a quelle attese in altre zone della penisola, dove il Maestrale sarà protagonista fino a Natale.

Il 2024 potrebbe iniziare con la neve

Una situazione che dovrebbe cambiare bruscamente tra il 27 e il 28 dicembre, quando l’alta pressione si ritirerà precipitosamente e lascerà il posto a un’intensa perturbazione capace di portare diffuso maltempo, con piogge su gran parte del Paese e nevicate fino a quote piuttosto basse su Alpi e Appennino, assieme a un generale abbassamento delle temperature. Le proiezioni a lungo termine suggeriscono inoltre che la situazione possa rimanere movimentata, con il passaggio di altre perturbazioni, anche negli ultimi giorni dell’anno, aprendo quindi le porte alla possibilità di un Capodanno freddo e piovoso. Nella settimana tra Natale e Capodanno le massime oscilleranno tra i 5 e gli 8 gradi.

Be the first to comment on "Meteo, Natale con i tuoi… e l’alta pressione. A Capodanno torna l’inverno"