Via Tiepolo, i capannoni ex Fischer a Croce Rossa Italiana fino alla fine del 2024

Sopra, i capannoni confiscati nel 2013 e affidati al Comune di Segrate

Croce Rossa Italiana resta inquilino degli immobili dell’ex Fischer di via Tiepolo. Almeno fino al 31 dicembre 2024. È stato firmato nei giorni scorsi il prolungamento del contratto di comodato d’uso gratuito dei capannoni di quella che fu una azienda di logistica confiscati alla criminalità organizzata, affidati nel 2013 al Comune di Segrate e dal 2018, proroga dopo proroga, utilizzati dal comitato milanese dell’organizzazione di volontariato come polo logistico per lo stoccaggio e la distribuzione di derrate alimentari e attrezzature per servizi di protezione civile. 

L’edificio, che fa parte di un lotto che include una palazzina di uffici, si appresta a cambiare destinazione d’uso. Il Comune infatti ha già avviato la progettazione di un nuovo centro sportivo da destinare a ginnastica artistica, boxe e arti marziali, con una “facciata parlante” con i volti di chi ha combattuto la mafia. Al momento il progetto è a caccia di bandi nazionali ed europei per il finanziamento.

Be the first to comment on "Via Tiepolo, i capannoni ex Fischer a Croce Rossa Italiana fino alla fine del 2024"