Pm10 oltre i limiti, scattano i divieti anti-smog di primo livello

Traffico sulla Cassanese all'altezza di Segrate Centro (Archivio)

Preoccupa la situazione dell’aria a Milano. Domenica 28 gennaio, per il sesto giorno consecutivo, le centraline Arpa sul territorio provinciale hanno registrato un netto superamento del limite giornaliero di concentrazione di pm10, fissato in 50 μg/m3. E scatteranno quindi da domani, martedì 30 gennaio, le misure temporanee di primo livello previste dalle ordinanze anti-smog di Regione Lombardia.

Cosa prevedono le misure anti-smog

Nei Comuni con più di 30.000 abitanti del Milanese, tra cui Segrate, è prevista la limitazione alla circolazione tutti i giorni nella fascia 7.30-19.30 per i veicoli Euro 0 e 1 di qualsiasi alimentazione e per i veicoli Euro 2, 3 e 4 a gasolio. Rispetto a quelle previste dalle misure permanenti, le limitazioni si applicano anche nelle giornate di sabato e di domenica e coinvolgono anche i veicoli Euro 4 diesel commerciali (anche se con FAP) e gli Euro 0 e 1 a GPL e metano. Fermi anche gli autoveicoli che hanno aderito a MoVe-In.

Per quanto riguarda il riscaldamento, in tutti i Comuni della provincia delle province coinvolte è vietato tenere temperature superiore a 19°C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali e utilizzare generatori a legna per riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) di classe emissiva fino a 3 stelle compresa.

La verifica per stabilire l’attivazione delle misure viene effettuata nelle giornate di lunedì e giovedì (giornate di controllo) sui 4 giorni antecedenti. Le misure temporanee, da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo (ovvero martedì e venerdì), restano in vigore fino al rientro per due giorni consecutivi nel valore limite o per un giorno con previsioni meteorologiche sfavorevoli all’accumulo degli inquinanti.

Be the first to comment on "Pm10 oltre i limiti, scattano i divieti anti-smog di primo livello"