Inflazione, tasse, truffe: l’educatore finanziario in classe

Un momento della lezione tenuta in una classe dell’Istituto Schweitzer

Alla Leopardi lezione di finanza ed economia per gli studenti con l’esperto Anselmini.

Cos’è l’inflazione, chi è e che cosa fa la BCE, perché bisogna pagare le tasse e cosa sono le truffe online. Sono alcuni dei temi che Roberto Anselmini, divulgatore dell’Associazione Italiana Educatori Finanziari (AIEF), ha affrontato all’Istituto Schweitzer in un’inedita “lezione di economia” proposta a una classe della scuola media in collaborazione con la docente Giulia Sorrentino e il dirigente Alfredo Scaccianoce.

«Le istituzioni si sono rese conto da tempo che in Italia il livello di educazione finanziaria è molto basso  e che questo espone tutti i cittadini,  di oggi e di domani, a moltissimi rischi – ci dice Anselmini, consulente finanziario presente da anni anche sul web con un canale YouTube – tutti nell’arco della propria vita,  prima o poi, devono chiedere un mutuo o un prestito, possedere un bancomat o una carta di credito. Non essere preparati espone al rischio di poter essere soggetti a truffe o, più semplicemente, a prendere decisioni sbagliate o poco lungimiranti».

Una mancanza di nozioni che è meglio affrontare da subito, tentando magari di incuriosire i ragazzi. Che, racconta Anselmini, non solo hanno seguito con interesse la lezione ma sono anche riusciti a stupire il loro insegnante per un giorno. «Ho mostrato loro le foto di Mario Draghi e di Christine Lagarde chiedendo se sapevano chi fossero e quale fosse il loro ruolo – racconta l’educatore finanziario al Giornale di Segrate –  più di uno ha alzato la mano per rispondere e tutte le risposte erano esatte!».

L’incontro, al quale ha partecipato una classe seconda dell’Istituto di Segrate Centro, è stato seguito nella sua parte finale anche da altri docenti che hanno apprezzato il focus sui concetti base dell’economia spesso poco conosciuti seppure molto presenti nell’informazione quotidiana. «L’insegnamento può e deve seguire l’evoluzione dei tempi – commenta Anselmini – alla Schweitzer ho trovato docenti “avanti” e sensibili a questi temi, che sono disponibile a portare anche nella altre scuole di Segrate».

Be the first to comment on "Inflazione, tasse, truffe: l’educatore finanziario in classe"