Meteo, tanta pioggia e nessuna primavera. Marzo instabile fino alla fine

Nei prossimi giorni dovrebbe tornare la pioggia dopo una breve pausa

Le previsioni di Meteogiuliacci.it per Segrate non lasciano molte speranze di sole…

Da un estremo all’altro, dalla siccità più nera alle piogge incessanti. E la tendenza per i prossimi giorni conferma l’assoluta latitanza dell’Anticiclone dalla nostra Penisola, con la porta aperta per l’ingresso di varie perturbazioni atlantiche che creeranno una sorta di treno. Dopo una breve pausa tra ieri, giovedì 7 marzo, e oggi, venerdì 8, il week-end infatti dovrebbe essere caratterizzato da precipitazioni anche intense, con Segrate che sarà interessata da questa nuova ondata di maltempo.

Il prossimo week-end sarà bagnato

Le perturbazioni che passeranno in rapida successione sull’Italia saranno due e lasceranno strascichi anche nei primi giorni della settimana successiva, che però potrebbe volgere al bello nella seconda parte. Questo senza che si prefiguri un conseguente avvento della primavera, sia ben chiaro. Le temperature infatti resteranno su valori piuttosto bassi anche nei periodi soleggiati e da metà mese è probabile che si apra nuovamente quella porta sull’Atlantico che sta caratterizzando questo marzo perturbato e che, secondo alcuni modelli ancora da verificare, potrebbe restare spalancata anche ad aprile. Sempre con il beneficio del dubbio, visto che siamo ancora lontani, il periodo di Pasqua potrebbe essere piovoso, con addirittura nevicate sulle Alpi a regalare un’inedita coda d’inverno buona per il popolo degli sciatori.

Minime basse e massime “ballerine”

A Segrate è possibile che una leggera pioggia possa tornare a farsi viva anche venerdì 8, dopo un giovedì asciutto; mentre martedì 13 e mercoledì 14 marzo dovrebbero essere addirittura soleggiati. E in generale la prossima settimana non sono previste piogge importanti. Per quanto riguarda le temperature, se le minime resteranno comprese tra i 2 e i 6 gradi fino a sabato 16 marzo, le massime saranno più ballerine, con lunedì 11 e martedì 12 che dovrebbero essere le giornate più “calde” con valori sui 16-17 gradi, salvo poi ripiombare intorno ai 10 subito dopo.

Be the first to comment on "Meteo, tanta pioggia e nessuna primavera. Marzo instabile fino alla fine"