Lo Sportello Lavoro Segrate si svela al Centro Verdi: dal 22 ottobre al via il servizio presso il S@C

L'assessore Viviana Mazzei, referente per la giunta dello Sportello Lavoro, all'ingresso del S@C

Apre i battenti lo Sportello Lavoro Segrate. Come anticipato dal “Giornale di Segrate” del 26 settembre, il progetto lanciato dal Comune in collaborazione con Afol sarà presentato sabato 20 ottobre (ore 10, sala consiliare via 1° Maggio) per poi partire ufficialmente lunedì 22 ottobre alle 9. Da quel momento, presso l’ufficio predisposto presso il S@C nel municipio di via 1° Maggio, nel quale prenderanno servizio gli operatori dell’Agenzia Formazione Lavoro della Città metropolitana, i segratesi potranno consegnare i propri curricula e ricevere orientamento e assistenza per la ricerca di lavoro.

A far la parte del leone sarà Westfield Milano, con i suoi 44mila posti di lavoro che saranno creati in fase di costruzione e poi di apertura. Da lunedì prenderanno infatti avvio le preselezioni per il futuro centro commerciale, la cui apertura è prevista però nel 2020 (non sono ancora iniziate le ricerche di personale dei vari brand che opereranno all’interno di Westfield). Nel frattempo sarà inoltre possibile candidarsi sin da subito per le posizioni aperte sul territorio gestite da Afol. Recandosi allo Sportello, infatti, gli operatori di Afol forniranno assistenza e orientamento per la ricerca di lavoro immediata e raccoglieranno i profili dei candidati per il proprio database che servirà anche come “bacino” da cui gli operatori che avvieranno l’attività nel centro commerciale Westfield potranno in futuro attingere per i propri reclutamenti di personale.

PRESELEZIONI (E FORMAZIONE) PER IL CENTRO WESTFIELD

In attesa che gli operatori del futuro shopping center segratese definiscano aperture e fabbisogno di personale, infatti, lo Sportello Lavoro procederà alla raccolta dei dati e alla “scrematura” dei profili attivando anche percorsi di formazione adeguati alle mansioni di cui effettivamente ci sarà necessità nel centro commerciale. «E’ bene chiarire che l’apertura del centro è prevista tra 2-3 anni, per cui al momento non sono ancora attive ricerche di personale per lavorare nei negozi o nei vari servizi che troveranno spazio nell’ex dogana – aveva spiegato al giornale l’assessore allo sviluppo economico Viviana Mazzei – Collaboreremo però sin da subito con Westfield e con Afol per definire corsi di formazione per i nostri candidati in modo che possano poi essere pronti quando inizieranno le selezioni vere e proprie: penso a corsi di lingua, ma anche a tecniche di vendita e di gestione dei clienti».

LE PRIME OPPORTUNITA’ PER OPERAI, ARTIGIANI E LAVORATORI EDILI

Se addetti alla vendita, camerieri o responsabili di negozio dovranno attendere, nella “fase 1” del progetto esistono comunque delle opportunità di lavoro. Durante la costruzione del centro commerciale, infatti, si potrebbero aprire delle porte per operai, edili e artigiani del territorio. «Le aziende incaricate da Westfield per la realizzazione potranno rivolgersi allo Sportello Lavoro Segrate nel caso venga a mancare del personale, abbiamo ottenuto questo impegno da parte dell’operatore – dice Mazzei – parliamo di migliaia di persone coinvolte: in caso di malattia o di fabbisogno temporaneo di personale per qualunque motivo, le aziende chiederanno nominativi allo Sportello che offrirà così interessanti opportunità di lavoro». Operai, lavoratori edili e artigiani segratesi potranno insomma iscriversi e, in caso di necessità, essere chiamati sui cantieri.

Be the first to comment on "Lo Sportello Lavoro Segrate si svela al Centro Verdi: dal 22 ottobre al via il servizio presso il S@C"