Malaspina: 500 firme per la pista ciclabile

Il contro-viale per raggiungere il liceo Machiavelli assediato dalle auto

Sono quasi 500 le firme raccolte in pochi giorni dalla petizione lanciata dall’Associazione Residenti del Malaspina che chiede il collegamento ciclo-pedonale tra il Malaspina stesso e San Felice.

“Da 13 anni (ne) sono prive – si legge nella petizione. Da anni chiedo alle Amministrazioni di Pioltello e Segrate di provvedervi. Ad oggi ancora nulla. Quotidianamente quel tratto è luogo di transito di numerosi cittadini, soprattutto ragazzi fra i 12 e i 18 anni che lo percorrono per recarsi a scuola. Muoversi a piedi o in bicicletta dovrebbe essere un diritto dei cittadini, garantirne la sicurezza un dovere delle amministrazioni”.

Il problema riguarda la situazione sul controviale che conduce al Liceo Machiavelli e che viene utilizzato dai residente del complesso Malaspina per raggiungere San Felice o l’Idroscalo. Un tratto di strada stretto, pericoloso, assediato dalle auto costantemente parcheggiate lungo la carreggiata. “Ad Aprile 2018 – si legge sempre nel testo della petizione – l’amministrazione Comunale di Pioltello ha informato i cittadini che i lavori per la realizzazione dell’opera avrebbero avuto inizio ad ottobre dello stesso anno. Ad oggi però ancora nulla”.

Abbiamo dunque chiesto spiegazioni ai due assessori alla viabilità di Pioltello e Segrate, dato che la strada “incriminata” si trova proprio a cavallo dei due comuni. “Da parte nostra l’impegno e l’intenzione di realizzarla c’è – rassicura Giuseppe Bottasini, Assessore alla Viabilità del Comune di Pioltello – tanto che l’abbiamo inserita nel Piano Urbano del Traffico (approvato il 20 marzo, ndr). Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dobbiamo però aspettare che si concludano le trattative con i privati proprietari del terreno. Si tratta infatti di una strada privata – spiega l’Assessore – e stiamo lavorando per la concessione al Comune di tutta la strada, in modo poi di procedere con i lavori. Posso solo dire che è una priorità, è uno dei miei obiettivi di mandato e quindi non me ne andrò come assessore senza averla realizzata”.

Stesse problematiche anche dalla parte di Segrate, nel tratto tra rotatoria e San Felice: anche qui il tracciato passerebbe sopra terreni privati.“Stiamo lavorando per la cessione del terreno – spiga l’Assessore alla viabilità del Comune di Segrate Roberto De Lotto – ma c’è da tener presente che sul lato opposto della strada c’è già una ciclabile, anche se meno comoda dato che è necessario fare due attraversamenti”.

Proprio sul tema della sicurezza continua a battersi Andrea Da Dalt, il promotore della petizione “tutti ne abbiamo diritto – scrive nel suo ultimo post – ma soprattutto i nostri figli che devono potersi muoversi liberamente e in sicurezza”. Chi volesse firmare la petizione può farlo sul sito di Change

Be the first to comment on "Malaspina: 500 firme per la pista ciclabile"