Farmacie sotto assedio. Zucca: “Usate la consegna a domicilio, è gratuita”

Il cartello avvisa che le mascherine sono "sold out" all'esterno di una farmacia cittadina

In prima linea in questa emergenza legata al Coronavirus ci sono le farmacie, prese d’assalto soprattutto per mascherine e gel igienizzanti. Ma anche solo per richieste di informazioni o per qualche parola di rassicurazione da parte di persone fidate e affidabili in un momento di ansia generalizzata.

«Le persone sono molto spaventate – ci conferma Sara Zucca, della Farmacia Zucca di via Roma – e vengono da noi in preda all’ansia e alla confusione per le notizie spesso discordanti che circolano in rete. Ovviamente siamo disponibili a dare informazioni, ma invitiamo tutti a evitare di presentarsi in farmacia, qualora non strettamente necessario. È un rischio per sè e per gli altri. Lunedì ad esempio abbiamo avuto un momento con 50 persone contemporanemante presenti in attesa». Un appello condiviso anche da Marina Lovotti, direttore di Segrate Servizi. «Stiamo disinfettando costantemente i quattro presidi comunali cittadini – spiega – ma è importante evitare la calca. C’è chi fa scorta di farmaci, preoccupato da eventuali ulteriori strette in caso di sviluppi negativi, ma sarebbe meglio evitare di mettersi in fila e stare così a stretto contatto».

Mascherine esaurite

Per quanto riguarda le mascherine, Lovotti conferma l’assalto e il fatto che anche nelle farmacie comunali risultino esaurite. «Abbiamo fatto richiesta a tutti i canali possibili – dice – ma non è una situazione facile. L’Ordine dei farmacisti ha dato indicazioni su come procedere per i nuovi ordini e noi ci siamo mossi subito. Mi preme comunicare che non accettiamo prenotazioni». Esaurite anche alla Farmacia Zucca, ma dovrebbero arrivare. «In vista del boom di richieste, ne avevo già ordinate la settimana scorsa e dovrebbero arrivarmi a giorni – spiega la titolare. Si tratta di mascherine anti-virus monouso, che costano circa 3.50 euro l’una. Non sono invece attualmente ordinabili quelle “FFP2” o “FFP3” e nemmeno quelle in carta, tutte esaurite dai fornitori». Ricordiamo che comunque le disposizioni ministeriali raccomandano l’utilizzo della mascherina solo per le persone con sintomi influenzali e non per le persone sane.

Gel igienizzanti “made in Segrate”

Risultano introvabili in questi giorni anche i gel lavamani. «Per far fronte a questa esigenza – dice Sara Zucca – abbiamo provveduto a preparare nel nostro laboratorio galenico gel igienizzante e soluzioni disinfettanti. Ne abbiamo appena preparate 300 confezioni da 125 millilitri e altre da 50. Purtroppo non riusciamo a produrne di più perché mancano anche le materie prime. In ogni caso – precisa la farmacista – i gel igienizzanti sono senz’altro utili quando si è fuori casa, ma se è possibile accedere a un bagno basta lavarsi bene le mani con il sapone».

Attive e gratuite le consegne a domicilio

Tornando all’appello a non intasare i presidi farmaceutici, soprattutto in virtù della necessità di evitare assembramnenti di persone, Sara Zucca ha consigliato, anche tramite un post pubblicato su Facebook, di usufruire del servizio di consegna a domicilio. «I cittadini possono farlo chiamandoci allo 02.2133181, mandando una mail a info@farmaciazucca.it o scaricando la App Pharmap – spiega. La consegna è gratuita entro i tre chilometri e offriamo anche il servizio di ritiro della ricetta presso il medico di base». La consegna a domicilio, che la Farmacia Zucca è l’unica a proporre su Segrate, ha registrato una impennata di richieste negli ultimi giorni. «Siamo passati da 4 o 5 consegna a oltre 20 al giorno», conferma la titolare.

Be the first to comment on "Farmacie sotto assedio. Zucca: “Usate la consegna a domicilio, è gratuita”"