Dopo Coronavirus, da Regione Lombardia 700mila euro per lavori pubblici nella “Fase 2”

Il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana

È di 700mila euro lo stanziamento destinato a Segrate all’interno del maxi-piano di investimenti annunciato da Regione Lombardia per affrontare la Fase 2, il post coronavirus. I fondi, spalmabili tra il 2020 e il 2022, saranno a disposizione dell’amministrazione comunale per opere pubbliche cantierabili entro il 31 ottobre. La somma spettante a Segrate è contenuta in un fondo da 400 milioni di euro suddivisi tra i 1.506 Comuni Lombardi in base alla popolazione, prima tranche di un pacchetto da 3 miliardi che la giunta regionale promette di mettere a disposizione della ripresa post coronavirus.

«Si tratta di un investimento senza precedenti e che punta a far lavorare le aziende dopo l’emergenza innescata dal Covid-19», ha detto il presidente Attilio Fontana che ieri ha scritto a tutti i sindaci lombardi. Lo stanziamento dovrà essere destinato a specifici ambiti di intervento tra cui sviluppo sostenibile, mobilità, adeguamento e messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche, riqualificazione urbana, illuminazione pubblica e risparmio energetico, edilizia residenziale pubblica, manutenzioni. Saranno le amministrazioni comunali a valutare in che progetti investire la somma a disposizione.

Be the first to comment on "Dopo Coronavirus, da Regione Lombardia 700mila euro per lavori pubblici nella “Fase 2”"