Nuovo campo da gioco al Don Giussani, il Città di Segrate “dribbla” il cantiere

Iil “campo A” del centro sportivo di via Trento dove è in corso la posa di un nuovo “tappeto” in erba sintetica

Partiti a stagione già iniziata i lavori per il nuovo manto erboso omologato. «Intervento importante e atteso, peccato per la tempistica – dice Silvio Poli – senza lo stadio difficile programmare allenamenti e partite»

Un maxi investimento del Comune da quasi 800mila euro per rimettere a nuovo i campi da gioco del “Don Giussani” . Ma è una corsa contro il tempo per riconsegnare al Città di Segrate lo stadio di via Trento, chiuso per lavori a stagione già iniziata. «Un intervento importante e atteso partito purtroppo a inizio settembre, che ci ha costretti a stravolgere la programmazione di allenamenti e partite con i campionati al via e la scuola calcio che questa settimana ha iniziato le attività», dice il presidente Silvio Poli, impegnato con i suoi collaboratori per trovare gli spazi per tutti con il campo principale fuori gioco per il cantiere e un planning delle attività finito sottosopra.

Un “puzzle” complicato , anche se il presidente del Città vede il bicchiere mezzo pieno. «Avremo presto un campo rifatto e di ultima generazione, in più le iscrizioni sono andate molto bene e i numeri della scuola calcio sono in crescita – dice Poli – certo la tempistica dei lavori avrebbe potuto essere migliore, abbiamo anche sospeso tutte le attività estive, tra cui tornei molto importanti per noi, in modo da consentire l’intervento invece slittato poi a settembre… diciamo che stiamo stringendo i denti trovando di giorno in giorno le soluzioni, speriamo che il cantiere non si protragga oltre i tempi previsti e di poter quindi tornare alla normalità verso fine mese».

Al momento il Città ha riorganizzato le attività sugli altri campi comunali in concessione e quindi il Pastrengo di via 1° Maggio e il 25 Aprile, che affiancano il campo secondario di via Trento che sarà anch’esso rifatto al termine della posa del nuovo “tappeto” dello stadio.  La prima squadra, invece, che ha esordito nel campionato di Prima categoria domenica 10 settembre, giocherà le prime tre partite in trasferta.  «Le prime gare ufficiali di Coppa Lombardia invece le abbiamo giocate su campi presi in affitto a Pozzuolo e Settala – dice Poli – oltre ai mancati incassi dalla biglietteria quindi abbiamo anche avuto una spesa per l’utilizzo del centro sportivo…». 

Sul fronte agonistico, dopo la retrocessione dello scorso anno, la Prima squadra è ripartita “in altalena”. Dopo due vittorie in Coppa Lombardia, infatti, i gialloblù guidati da Giuliano Perico, tornato in estate sulla panchina, hanno subito un brutto k.o. (0-3) contro la Medigliese per poi risollevarsi la domenica successiva con il pareggio contro Orione. Prossimo impegno il match di domenica contro 24 settembre contro Aprile 81.

Be the first to comment on "Nuovo campo da gioco al Don Giussani, il Città di Segrate “dribbla” il cantiere"