Influenza, partita la campagna vaccinale. Il medico: “Tutti dovrebbero proteggersi”

Il dottor Alberto Batini mentre vaccina una paziente nel suo studio di via Abruzzi a Segrate

Ci si può prenotare sulla piattaforma regionale o dal proprio medico o pediatra.

E’ entrata nel vivo anche a Segrate la campagna vaccinale anti-influenzale 2023. Dal 16 ottobre è scattato il via libera negli studi medici e nelle farmacie per le vaccinazioni su larga scala. Le persone che possono accedere alla vaccinazione gratuita sono gli over 60, le donne in gravidanza,  i cittadini a rischio per patologie, i  familiari o contatti di soggetti a rischi di complicanze e i bambini dai 6 mesi ai 14 anni. Se si rientra in una di queste categorie ci si può prenotare sulla piattaforma online di Regione Lombardia oppure chiedere al proprio medico di famiglia o pediatra. 

Il medico: “Tutti dovrebbero vaccinarsi”

«Io ho optato per una chiamata attiva – spiega Alberto Batini, medico di medicina generale a Redecesio – ho contattato tutti i miei pazienti che rientrano nelle categorie a rischio per invitarli in studio. Ho dedicato già due sabati a questo scopo e fino ad ora ho vaccinato oltre 200 persone. In tutto – aggiunge il dottore – ho ordinato 400 dosi su una platea di 480 aventi diritto perché comunque ci sono parecchie persone che rifiutano, purtroppo, la somministrazione, anche se non ci sono motivi per avere dubbi. Tutti dovrebbero vaccinarsi perché rappresenta una difesa importante per noi e per gli altri. Alcuni hanno paura delle complicanze da vaccino, ma è bene ricordare che sono decisamente più comuni e gravi le complicanze dell’influenza». 

Vaccini anche dai pediatri di base

Anche lo studio pediatrico di via Cassanese, che raduna i 4 pediatri di base segratesi, si è attrezzato per vaccinare i piccoli pazienti. Le famiglie hanno ricevuto via mail un modulo che permette di prenotare la somministrazione per i propri figli che, dai 2  ai 14 anni è sotto forma di spray nasale. “ll significato è quello di proteggere il singolo bambino e contemporaneamente la comunità – scrivono i pediatri – riducendo la circolazione del virus”.

Ci si vaccina anche in farmacia

Una possibilità per vaccinarsi è offerta anche dalle farmacie. Accedendo alla piattaforma online di Regione Lombardia si possono infatti selezionare come sedi dove recarsi anche alcune farmacie segratesi, in particolare la farmacia comunale del Villaggio Ambrosiano, la n. 2 (in via San Carlo) oppure la farmacia Zucca in centro a Segrate (via Roma). Se non si rientra nelle categorie aventi diritto al vaccino gratuito, ma ci si vuole comunque  proteggere, Farmacia Zucca eroga anche questo servizio (solo per i maggiorenni) a pagamento. Basta accedere al sito Internet (www.farmaciazucca.it) e prenotare lo slot libero. Il costo è di 6,16 euro più il costo del vaccino.

 

Be the first to comment on "Influenza, partita la campagna vaccinale. Il medico: “Tutti dovrebbero proteggersi”"