Segrate Servizi nel modulo campione Milano2. L’ufficio postale resta, con spazi ridotti

L'edificio che ospita le Poste sarà oggetto di lavori di ristrutturazione

Il trasloco dopo la riqualificazione dell’edificio comunale con un investimento da 900mila euro derivanti da bandi regionali  e C.S.E. per l’efficientamento energetico

Il percorso è ormai tracciato: il modulo campione di Milano2 sarà la nuova sede degli uffici di Segrate Servizi, l’azienda partecipata da via 1° Maggio che gestisce le quattro farmacie comunali, il servizio di assistenza domiciliare e la tutela minori. Lì resterà anche l’ufficio postale di quartiere, che però occuperà uno spazio minore rispetto all’attuale. Non ci sono date di inizio lavori e cronoprogramma, perché al momento si è ancora in una fase di progettazione legata alla riqualificazione della struttura, che intanto versa in condizioni preoccupanti, tanto che si è proceduto alla messa in sicurezza dopo la caduta di calcinacci.

Sopra, la struttura che ospita le poste: al momento all’esterno ci sono dei nastri di sicurezza per la caduta di alcuni calcinacci

«Inizialmente era previsto un intervento di restyling integrale – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Francesco Di Chio – ma il costo di 2 milioni era eccessivo. Così, si è deciso di ridimensionare l’intervento limitandolo all’involucro esterno e si sta predisponendo il nuovo progetto, che verrà finanziato con i 400mila euro del bando regionale per il commercio (che hanno una scadenza fissata per metà 2024, ndr) e altri 600mila che arriveranno dal contributo ministeriale C.S.E. per l’efficientamento energetio». L’idea, insomma, è che la riqualificazione venga effettuata senza esborsi diretti da parte del Comune, per cui all’adeguamento degli spazi interni dovranno pensare i nuovi inquilini. Segrate Servizi, quindi, che ha già effettuato alcuni sopralluoghi.

Il nuovo scenario dovrebbe portare in una seconda fase all’alienazione dello stabile comunale di via degli Alpini, con conseguente spostamento delle associazioni e delle altre realtà che lì hanno oggi sede, in primis Misericordia Segrate. «Si sta lavorando sull’ex Fischer di via Morandi come futuro approdo – conferma l’assessore alla Salute, Barbara Bianco – anche perché da un punto di vista logistico quella struttura è più efficiente per i soccorritori, con l’ampio parcheggio chiuso da una cancellata. Nel progetto del nuovo polo sportivo già ipotizzato, troveremo spazio anche per loro». Anche qui, al momento, non ci sono date, solo l’impegno a «limitare al massimo il disagio del futuro trasloco».

Be the first to comment on "Segrate Servizi nel modulo campione Milano2. L’ufficio postale resta, con spazi ridotti"