Al Villaggio c’è Ginkgo, per scoprire il gusto e lo stile macrobiotico

macrobioticoI titolari, Emanuele Menesatti e Letizia Chierici, dietro al bancone del ristorante con negozio Ginkgo a Segrate

Un nuovo ristorante con angolo negozio che propone piatti particolari, con prodotti naturali e bio.

Nel segno della tradizione, ma con una nuova forma e un nuovo concept. Questo è Ginkgo, bottega e ristorante macrobiotici affacciati sulla piazza dei Fiori, al Villaggio Ambrosiano. Ginkgo nasce sull’esperienza e la storia della precedente attività aperta in questo stesso punto negli anni ‘90. Lo fa però con un nuovo nome, una nuova veste e due nuovi e giovani titolari: Emanuele e Letizia. Un anno fa la coppia ha deciso di rilevare l’attività e iniziare questa avventura, continuando la tradizione macrobiotica del posto. 

Spazi rinnovati, nel segno dell’essenzialità

«Lavoravo qui come dipendente – racconta Emanuele – e anche la mia compagna ha esperienza in altri centri macrobiotici. Continuiamo in questa direzione, ma rinnovando la formula e gli ambienti. Abbiamo rifatto tutto da zero – spiega orgoglioso – e abbiamo voluto creare uno spazio luminoso, aperto verso l’esterno, accogliente, dallo stile essenziale». Sulle pareti campeggia la foglia di Ginkgo, la pianta scelta come simbolo del locale. «Abbiamo pensato a questa pianta perché ha significati profondi – spiega Letizia – è un albero preistorico, un vero fossile vivente, simbolo di resilienza e longevità. Inoltre la sua foglia doppia  simboleggia lo yin e lo yang della filosofia orientale».

Questo slideshow richiede JavaScript.

In negozio prodotti 100% naturali

All’ingresso si è accolti nel negozio che propone prodotti naturali e biologici, sia freschi che confezionati. «Da noi si può trovare frutta e verdura rigorosamente di stagione e biologica – illustra Emanuele – che proviene da produttori locali o, se non reperibili, nazionali. In bottega vendiamo prodotti al 100% naturali, controllati lungo tutta la filiera produttiva. Oltre il biologico, certificati dalla coltivazione al confezionamento». Sugli scaffali troviamo, ad esempio, il riso Rosa Marchetti, una varietà antica e rara, oppure il miso di riso e fagioli per insaporire i piatti o ancora la salsa di soia artigianale. 

Pane cotto nel forno in pietra

«Ogni giorno poi proponiamo il pane fresco con lievito madre cotto nel forno a pietra– racconta Letizia – sulla qualità posso garantire visto che il forno è di mia sorella!».  In cucina invece c’è il papà con una squadra giovane che ogni giorno crea i piatti macrobiotici: diverse proposte da “assemblare” a piacere per creare il proprio piatto, come una tavolozza di colori. «I colori e gli ingredienti del benessere e  della longevità!», commentano.

Macrobiotico, “stile di vita”

Non solo una dieta. «La macrobiotica è uno stile di vita», spiegano i titolari di Ginkgo. Si tratta infatti di un regime alimentare che si basa sui principi filosofici dell’antica tradizione cinese. La macrobiotica (che significa “lunga vita”) è arrivata in Occidente negli anni ‘60 grazie al divulgatore giapponese Oshawa: sostiene che la chiave per il raggiungimento della salute fisica, mentale e spirituale sia la ricerca dell’equilibrio, secondo i princìpi dello Yin e dello Yang. Un equilibrio tra corpo e mente che garantisce benessere e salute , per il cui raggiungimento è fondamentale scegliere in modo oculato cosa mangiare. Anche gli alimenti vengono divisi in due gruppi (Yin e Yang) che devono appunto essere bilanciati nella composizione del pasto.

Gli alimenti immancabili

«Ogni giorno proponiamo diverse ricette con gli ingredienti che secondo la dieta macrobiotica vanno consumati quotidianamente: legumi, cereali integrali, verdure, alghe e condimenti come miso e olio. Si può scegliere come comporre il proprio piatto unico sempre accompagnati da te tiepido. Oltre a questo proponiamo anche piatti a base di pesce fresco – spiega Emanuele. Quello che non troverete da noi è la carne, per nostra scelta, né latticini o uova perché non indicati nella dieta macrobiotica. Tutti i prodotti che utilizziamo sono biologici, di qualità e lavorati con cura».

“Scelta etica e salutare”

Secondo diversi studi questo tipo di dieta aiuta a combattere l’obesità e migliorare la salute cardiovascolare e intestinale. «Abbracciare il macrobiotico significa fare una scelta etica verso se stessi e verso l’ambiente – commenta Letizia – perché siginifca prendersi cura della propria salute attraverso prodotti sostenibili che abbiano un basso impatto ambientale».

 

Be the first to comment on "Al Villaggio c’è Ginkgo, per scoprire il gusto e lo stile macrobiotico"