Pugilato, Tommaso Mulas mette la quinta: è il campione regionale

Sopra, a sinistra, Tommaso Mulas, 15 anni, nel momento del verdetto dei giudici per il match contro Riccardo Mantovani

Il talento di Segrate Boxe Tommaso Mulas cala il pokerissimo: la quinta vittoria in altrettanti incontri vale il titolo lombardo Junior

Tommaso Mulas cala il pokerissimo. E la quinta vittoria su altrettanti incontri ufficiali vale non soltanto il titolo regionale di categoria, ma anche il pass per le qualificazioni ai Nazionali. Domenica 3 marzo il giovane talento di Segrate Boxe, 15 anni, ha incrociato i guantoni con Riccardo Mantovani della Salvemini Boxe di Bollate per la finale Junior 46 kg. Un avversario di alto livello, con 11 incontri all’attivo, che Mulas ha domato grazie alle sue caratteristiche e cioè tecnica, velocità e scelta di tempo. Un Mayweather piuttosto che un Tyson, per usare – con le dovute proporzioni – dei paragoni comprensibili dai non addetti ai lavori.

Un successo che lo conferma tra i più interessanti prospetti del pugilato lombardo e non solo, anche con la “benedizione” di un mostro sacro come il campione olimpico Patrizio Oliva. «Lo ha visto sul ring a un evento cui abbiamo partecipato ed è rimasto favorevolmente sorpreso –  s’inorgoglisce il papà e allenatore Gianluca Mulas, che lo ha accompagnato sul ring assieme al tecnico Lucio Larini – si diverte e si sta formando, questo risultato è importante perché gli apre le porte degli Assoluti di fine aprile».

Da sinistra Lucio Larini, Tommaso Mulas e Gianluca Mulas

In palestra con papà Gianluca da quando aveva 5 anni

Un percorso di crescita iniziato a soli 5 anni, quando è entrato in palestra al seguito di papà Gianluca. «Ha sicuramente delle doti ma è importante che continui a divertirsi così come ha fatto durante le giovanili – frena il tecnico – si formerà con il tempo, ha una grande passione per questo sport tanto che ora ci dà una mano in palestra con i più piccoli». Quello della finalissima regionale non era comunque il primo ring di prestigio per Tommaso, che dai 5 ai 12 anni, nel periodo dell’attività giovanile, che precede quella agonistica a contatto pieno, è stato più volte campione italiano. «Sì – conferma papà Gianluca – ma anche da questo punto di vista è cresciuto molto e sa gestire meglio lo stress e l’ansia del match, un aspetto molto importante per i pugili».

Il pass per i campionati nazionali di pugilato

Ora, come detto, il giovane Tommaso Mulas ha di fronte le qualificazioni per i campionati nazionali. Anche se è aperta la possibilità di un “lasciapassare” che dipende dal giudizio del ct della nazionale Youth, che tra tutti i campioni regionali può scegliere chi spedire direttamente in finale senza passare i preliminari. 

Mesrar Soufiane passerà professionista con Segrate Boxe

Il successo di Mulas ai regionali non è l’unica soddisfazione per Segrate Boxe, che nel 2025 festeggerà i 25 anni di attività e che può contare oggi, solo nel settore agonistico, su oltre 20 atleti dagli Schoolboys agli Elite, sia maschile sia femminile. Il maestro Mulas con i suoi collaboratori è infatti al lavoro per far passare professionista Mesrar Soufiane, promettente pugile con già 20 vittorie nel suo score. «È una decisione importante che abbiamo valutato con grande attenzione e un investimento su questo ragazzo che ha la determinazione e il talento che servono». Un bel “regalo” per il primo quarto di secolo di Segrate Boxe.

Be the first to comment on "Pugilato, Tommaso Mulas mette la quinta: è il campione regionale"