Sciopero dei lavoratori del San Raffaele, traffico in tilt tra Gobba e Olgettina

Il corteo dei lavoratori questa mattina si è snodato tra l'Ospedale San Raffaele a Cascina Gobba

Disagi pesanti questa mattina per chi transitava in auto tra lo svincolo di Cascina Gobba e la via Olgettina. Per qualche ora infatti il traffico è stato bloccato dai lavoratori dell’Ospedale San Raffaele che hanno sfilato in corteo lungo la via Olgettina e fino alla stazione della Metropolitana di Cascina Gobba. Oltre 700 le persone che hanno manifestato tra infermieri, tecnici, amministrativi e personale di supporto: una partecipazione secondo gli organizzatori superiore rispetto al precedente di Aprile che aveva bloccato Milano2.

Dopo il concentramento all’ingresso dell’Ospedale, i lavoratori sono entrati nell’edificio “Basilica” su cui campeggia la famosa cupola in vetro: ognuno di loro aveva un “badge” con l’immagine stilizzata del Presidente dell’Ospedale San Raffaele, Paolo Rotelli e l’acronimo del Gruppo San Donato, trasformato in Gruppo Senza Diritti accompagnato dallo slogan “non ci meriti!” Questi tesserini sono stati lanciati dalla balaustra del piano rialzato in segno di protesta.

“Le nostre richiesta” dice Daniela Rottoli, delegata SGB “sono invariate: incentivi degni di questo nome, una progressione contrattuale (fascia) per tutti, organici che consentano di mantenere la qualità dell’assistenza. Ma le aspettative dei lavoratori, dopo il secondo sciopero, sono cresciute”. “Anche sul piano delle regole” aggiunge Margherita Napoletano, delegata RSU e RLS, “chiediamo di sbloccare le trattative su part time, che deve essere un diritto esigibile e non una concessione dell’azienda; sulla fruizione delle ferie e sul contenimento degli straordinari”.

Be the first to comment on "Sciopero dei lavoratori del San Raffaele, traffico in tilt tra Gobba e Olgettina"