Scuola, aperte le iscrizioni per l’ora integrativa. E per la “sospensione” elettorale c’è il Camp

Una classe della scuola elementare Rodari con i banchi distanziati come da normativa anti-Covid19

È stata ufficializzata dalla giunta la decisione, anticipata dal Giornale di Segrate, di finanziare un’ora in più di servizi educativi per arrivare al tempo pieno nelle scuole cittadine. Il servizio comunale integrativo permetterà nelle scuole dell’infanzia l’uscita dei bambini alle ore 16, anziché alle 15, e nelle scuole primarie alle ore 16.30, invece delle 15.30. Il servizio è gratuito ma è necessario iscriversi compilando un modulo online entro domenica 20 settembre (qui il link).

COSA SI FARÀ NELL’ “ORA EXTRA”

L’inizio del servizio è previsto da lunedì 28 settembre. Nelle classi arriveranno gli educatori della cooperativa Melograno e della associazione sportiva Acquamarina con le quali sono in via di definizione i contratti. Il piano, elaborato in accordo con le dirigenze scolastiche, prevede un educatore per ogni classe, “rispettando i protocolli ministeriali – spiega l’Assessore alla Scuola Poldi – che obbligano a mantenere separati tra loro alunni appartenenti a classi diverse all’interno della scuola”. Un esercito dunque di 148 educatori, tanti quante le classi “scoperte” dei tre istituti cittadini, che resteranno in servizio senz’altro fino a fine dicembre 2020, con possibilità di rinnovo del provvedimento “a seconda dell’evolversi dell’emergenza – precisa l’Assessore  – e dell’eventuale reperimento di nuovi insegnanti da parte della scuola”.

Ma cosa faranno in classe i bambini in quest’ora che non è scuola e non è nemmeno dopo-scuola? “La nostra indicazione è quella di ascoltare le esigenze dei bambini – spiega Poldi – e studiare progetti ad hoc per ogni fascia di età. Acquamarina proporrà maggiormente attività motorie, con la possibilità anche di usare le palestre scolastiche, mentre il Melograno proporrà attività incentrate su ambiente e natura sfruttando anche gli spazi esterni“.

CAMP ELETTORALE GRATUITO

Intanto, dopo una settimana di scuola, molti alunni  dovranno già restare a casa per far posto ai seggi elettorali. Per loro, per i bambini delle elementari, Acquamarina ha in programma un camp a Rovagnasco, nella palestra Mattioli, dalle 8.00 alle 16.30 da lunedì 21 a mercoledì 23. Per i residenti di Segrate il camp sarà gratuito. Occorre prenotarsi entro domani, giovedì 17 settembre, compilando il modulo online sul sito Acquamarina.

INCOGNITA PRE E POST-SCUOLA

Ancora incertezze invece su uno dei servizi più importanti per i genitori che lavorano: il pre e post scuola, il servizio cioè che garantisce la sorveglianza dei bambini nell’orario prima e dopo quello scolastico (cioè dopo le 16 per la materna o 16.30 per la primaria). Il servizio, che è a pagamento per le famiglie, viene organizzato ogni anno radunando, in un gruppo gestito da educatori, i bambini che aderiscono delle varie classi di un plesso. È qui il cuore del problema: la possibilità, o meno, di “mischiare” bambini di classi diverse e in quanti per gruppo.  Secondo l’Assessore Poldi si riuscirà ad attivare, ma mancano al momento risposte dagli enti superiori: «Sono convinto che riusciremo a partire per gruppi inferiori ai 15 alunni – spiega – ma ad oggi non è chiarito il rapporto da tenere tra educatore e minori nel caso di gruppi misti, ossia fatti di bimbi di classi diverse. Dobbiamo quindi aspettare direttive precise da parte del Ministero e della Regione».

Be the first to comment on "Scuola, aperte le iscrizioni per l’ora integrativa. E per la “sospensione” elettorale c’è il Camp"