Maturità, ecco gli “studenti d’oro” segratesi

In alto da sin Bagatti, Procopio, Leoni e Giannica. Sotto da sin Cropera, Vignati e Melzi

Hanno ottenuto 100 o 100 e lode all’esame finale. Tutti risiedono a Segrate e hanno frequentato il liceo a Milano o Pioltello

Si sono conclusi nella prima settimana di luglio gli esami di maturità per tutti gli studenti delle superiori. Nelle scuole del territorio sono stati 340 a presentarsi all’esame finale tra Istituto Machiavelli, Liceo del San Raffaele e Fondazione Sacro Cuore. Tutti promossi.

Al “Machia” di Pioltello, solo due studenti hanno ottenuto 100 e lode: i gemelli Villanueva (qui la loro storia), mentre in cinque hanno portato a casa 100/100.

Alla Fondazione Sacro Cuore, ai primi posti nella classifica Eduscopio dei migliori licei di Milano, ben 13 gli eccellenti (tra 100 e 100 e lode) divisi tra liceo scientifico, artistico e classico.

Da segnalare anche i risultati del Liceo San Raffaele, che dall’anno scorso ha solo l’indirizzo scientifico. Su una classe di 13 studenti ci sono stati due diplomati con 100 e uno con lode.

Ecco chi sono gli “studenti d’oro” segratesi che hanno ottenuto il massimo dei voti (alcuni hanno frequentato i 3 istituti del territorio, altri arrivano da altri licei milanesi e in questo caso ci siamo basati sulle segnalazioni dei lettori).

Carlo Bagatti, oltre allo studio tanto sport

Tra i “top 3” segratesi con lode nella maturità 2023, Carlo Bagatti si è diplomato al Liceo scientifico Donatelli-Pascal di Milano. Un curriculum scolastico brillante, una vita ricca anche di altri interessi oltre allo studio: «Pratico canottaggio a livello agonistico all’Idroscalo – ci racconta – e mi piace andare in mountain bike».Una passione che l’ha portato, subito dopo la maturità, a organizzare un giro con la sorella sulle montagne in tenda. Dieci giorni di vero “stacco”, senza cellulari.«Ci piace l’avventura», sorride. Non essere “connessi” del resto non pare essere un problema per Carlo:  «Non uso i social – spiega – e non ho Instagram, non ne sento la necessità…». Meglio le avventure reali per lui, come quella che lo attende a settembre, alla facoltà di Fisica. «Sogno un futuro da ricercatore».

Maria Lucia Procopio, lingue e viaggi

Appassionata di lingue straniere, Maria Lucia Procopio si è diplomata con voto pieno e lode al liceo linguistico Pasolini di Milano e continuerà ora il suo percorso alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere.  «Mi è sempre piaciuto conoscere altre culture – spiega – sin dalla quinta elementare sono andata ogni anno in viaggio studio all’estero e spero di poter ampliare queste esperienze partecipando al progetto Erasmus». Maria Lucia ha frequentato le scuole segratesi diplomandosi con 10 e lode dalle medie Leopardi. «Conservo ancora la busta e la lettera che mi avevano consegnato nella cerimonia di premiazione», racconta. Il suo impegno non si ferma inoltre ai libri: Maria Lucia pratica infatti danza moderna a livello avanzato e ha ottenuto importanti riconoscimenti.

Claudio Leoni, il migliore geometra d’Italia

Nel 2022 è stato l’aspirante geometra migliore d’Italia. E ha completato il suo percorso di eccellenza con il voto pieno e la lode all’esame finale. Claudio Leoni, segratese, già “oro” alla Gara Nazionale CAT dedicata ai giovani geometri, si è diplomato all’Istituto Leonardo di Cologno Monzese. «L’esame è stato impegnativo, ma la costanza nello studio e le spiegazioni dei professori mi hanno permesso di affrontare le prove al meglio – racconta – ho scelto il tema su Piero Angela e nella prova d’indirizzo ho progettato un centro dedicato al mondo della robotica e dell’automazione». Ora per Claudio si apriranno le porte del Politecnico di Milano, dove studierà Ingegneria civile. «Spero di continuare a crescere e imparare», dice. Intanto, da appassionato di montagna e trekking, si gode le vacanze con un tour tra Slovenia e “Tre Venezie”.

Miriam Alessia Giannica, esame di stato… e da soccorritrice

Quando si dice una “ragazza d’oro”: non solo la segratese Miriam Alessia Giannica è una ottima studentessa diplomatasi con il massimo dei voti (e lode) al Liceo classico Carducci di Milano, ma è anche una meritevole volontaria in servizio sulle autoambulanze del 118.«Quest’anno ho deciso di seguire il corso per soccorritrice alla Misericordia di Segrate – racconta – e ho preso la certificazione a maggio. Da allora sono in servizio una volta la settimana con la mia squadra ed è una bellissima esperienza». Un contributo importantissimo per la comunità, che Miriam Alessia svolge con grande entusiasmo:«Dà grande soddisfazione poter dare un aiuto concreto – spiega. Inoltre per me è anche un modo per avvicinarmi alla professione medica visto che a luglio tenterò il test di medicina». Per Miriam Alessia, dopo un anno impegnativo di preparazione all’esame, ancora settimane di studio, ma con una… luce in fondo al tunnel:«Stiamo progettando un viaggio di maturità con i miei compagni di classe. Non so ancora dove, magari un interrail..». Zaino in spalla e, per una volta, senza libri.

Federico Cropera, ottima memoria al servizio della matematica

Quando lo chiamiamo ci risponde con gentilezza ed educazione, ma con poche parole. Capiamo il perché quando ci racconta delle sue paure per l’esame. «Avevo parecchia ansia per l’orale – ci spiega – è sempre stato il mio punto debole, forse per la timidezza…». Difficoltà superata alla grande, visto che il segratese Federico Cropera si è portato a casa un 100/100 alla maturità del liceo scientifico Machiavelli. Unico della sua classe, “superato” solo dal compagno Jasper Dean Villanueva (vedi articolo qui sopra). Un risultato conquistato con l’impegno, ma anche grazie a una dote innata. «Ho sempre avuto un’ottima memoria. Mi bastano una o due ore di studio a casa perché memorizzo facilmente quello che viene spiegato in classe». Nel suo futuro c’è Matematica: «Amo  la sua logica perfetta».

Sara Vignati, dall’arte a medicina

Ha studiato danza per anni, suona il pianoforte e si è diplomata in arti figurative al Liceo Artistico del Sacro Cuore con 100/100. Sara Vignati, di Milano2, ha sempre avuto una forte inclinazione per tutte le arti, ma nel suo futuro ha scelto di dedicarsi ad altro.  «C’è stato un episodio personale che mi ha molto scosso e ho capito che nella vita voglio aiutare gli altri. Per questo ho deciso di tentare i test di Medicina. Il mio sogno è studiare neuropsichiatria infantile. D’altra parte – spiega – i miei genitori sono entrambi medici e quindi ho sempre respirato la passione per questa professione…» Nell’ultimo anno Sara si è dedicata a tempo pieno ai libri. «Oltre a studiare per la maturità, mi sono preparata per i test e devo ringraziare i miei professori che mi hanno dedicato tempo per sostenermi in questo».

Tommaso Melzi, passione per gli aerei

Abita a Segrate uno dei tre studenti eccellenti del liceo scientifico San Raffaele di via Olgettina. Si chiama Tommaso Melzi e si è diplomato all’esame con 100/100.  Prima del liceo ha frequentato le medie Leopardi da cui è uscito con un brillante 10 e lode, premiato durante la cerimonia presieduta dal Sindaco dedicata agli studenti meritevoli. Tommaso ha le idee chiare sul suo futuro e una forte motivazione. «Sono appassionato di aeronautica. Mi sono iscritto a ingegneria aerospaziale e mi piacerebbe lavorare nella progettazione degli aerei». Una passione a cui “lavora” anche nel tempo libero («ma non ho strumenti e mezzi sofisticati») e che varca i muri della scuola. «Ho potuto visitare la base militare di Ghedi – ci racconta – ed è stata un’esperienza bellissima». 

Sveva Austoni, nel Parlamento europeo Giovani e un futuro a medicina

Parla correntemente italiano, inglese e francese e ha già visitato mezza Europa come membro del Parlamento europeo Giovani. Si chiama Sveva Austoni, vive al Villaggio Ambrosiano e si è diplomata con 100/100 al Liceo Classico Setti Carraro in centro Milano. «Si tratta di un liceo europeo – spiega – dunque ho potuto prendere un doppio diploma, italiano e francese. Inoltre ci hanno dato la possibilità di fare esperienze all’estero e anche partecipare al Parlamento Europeo Giovani. Questa esperienza mi ha entusiasmato e ho deciso di continuare autonomamente: sono stata in Svezia, Olanda, Polonia come membro del Parlamento e a breve sarò io stessa organizzatrice di un evento in Italia con oltre 150 partecipanti». Tanti interessi, progetti e lo spazio per un futuro… altrettanto impegnativo: il corso di laurea in medicina all’università Humanitas. In inglese, of course.

 

Be the first to comment on "Maturità, ecco gli “studenti d’oro” segratesi"