Giornata degli Alberi, Segrate la celebra con quattro piantumazioni alla Scuola primaria Fermi

La piantumazione dei nuovi alberi nel cortile scolastico intitolato alla Maestra Bonaria

Un frassino, un mirto crespo, un sorbo e un liquidambar. È questa la… carta di identità dei nuovi arrivati nel “Giardino Maestra Bonaria” della Scuola primaria Fermi, protagonista martedì 21 novembre della Giornata degli Alberi. Alle 10.30 gli alunni delle prime e delle seconde, accompagnati dai docenti, hanno infatti incontrato in cortile il sindaco Paolo Micheli e l’assessore all’Istruzione, Guido Bellatorre, e insieme hanno messo a dimora le quattro essenze fornite dal Comune.

Un gesto simbolico in occasione del “compleanno” degli alberi – una ricorrenza che venne celebrata per la prima volta in Nebraska, negli Stati Uniti, il 10 aprile 1872 e che in Italia è stata istituita alla fine dell’ottocento da Guido Baccelli e tenuta per la prima volta nel 1898 – per sottolinearne l’importanza e il contributo fondamentale per l’esistenza. Oltre a fornire ossigeno infatti, è bene ricordarlo, gli alberi aiutano a combattere il riscaldamento climatico assorbendo anidride carbonica, contribuiscono alla pulizia dell’aria incamerando inquinanti e regolano il flusso idrico contrastando frane e devastanti fenomeni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Come afferma un famoso proverbio, il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa, ma il secondo momento migliore è adesso – ha detto il sindaco Micheli durante la cerimonia ma rivolgendosi agli alunni di tutte le scuole segratesi – noi adulti abbiamo abbassato la guardia per quanto riguarda il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente e ora dobbiamo recuperare il danno fatto: è importante farlo insieme a voi, per far sì che domani siate persone e cittadini più attenti e sensibili di quanto lo siamo stati noi”. Un messaggio, quello diffuso dalle scuole, accompagnato dall’annuncio di nuove piantumazioni nei parchi cittadini, perché “Segrate fortunatamente è ancora una città con tanto verde ma piantare nuovi alberi è sempre più importante, per abbassare i livelli di inquinamento, per la salute e per la prevenzione di tante malattie”.

Tra le iniziative in programma, la più rilevante è la piantumazione di 1.270 alberi su un terreno di un ettaro nella zona Nord di Rovagnasco, in via Olgetta al confine con il Parco Alhambra. Il progetto, presentato da Segrate e da Città metropolitana candidandosi a un bando PNRR, è in fase di valutazione e prevederebbe fondi non solo per la messa a dimora delle piante ma anche per la manutenzione del nuovo “bosco urbano” nei primi cinque anni, a garanzia dell’attecchimento. Intanto, proseguono gli interventi straordinari per la rimozione degli alberi e dei rami crollati durante i nubifragi estivi, alcuni dei quali proprio nei cortili scolastici, con una spesa complessiva di 365mila euro.

Be the first to comment on "Giornata degli Alberi, Segrate la celebra con quattro piantumazioni alla Scuola primaria Fermi"