Centroparco casa della bicicletta con l’hub di “La Lombarda” e un bike-park

Un vero e proprio “hub” dedicato alla bicicletta e al ciclismo nel cuore del Centroparco. Si è tenuta lunedì 19 aprile la simbolica posa della prima pietra del progetto lanciato da “La Lombarda”, azienda segratese fondata nel 1946, che ha deciso di spostarsi e ampliare la propria storica sede di via Friuli Venezia Giulia trasferendosi in un nuovo edificio dall’altro lato della strada lungo via Martiri di Cefalonia, sulla sponda Sud della cava di Segrate.

IL BATTESIMO CON LE LEGGENDE DEL CICLISMO

L’intervento, su una superficie complessiva di 5mila metri quadrati, prevede la realizzazione di un grande polo dedicato alla bici, con spazi dedicati alla vendita al dettaglio e all’officina oltre a un grande magazzino per commercianti e professionisti delle due ruote. A battezzare l’iniziativa, sviluppata da Immobiliare 2C, nomi importanti del ciclismo italiano: assieme al titolare de La Lombarda Alberto Venturini, infatti, hanno partecipato al varo del cantiere il presidente della Federazione italiana ciclismo Cordiano Dagnoni e due leggende della bici azzurra come Gianni Bugno, due volte campione del mondo e vincitore del Giro d’Italia nel 1990, e Gianni Motta, maglia rosa del 1966. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

UN BIKE PARK APERTO ALLA CITTÀ

Ma non solo, perché il piano è quello di integrarla al parco circostante – su un’area che diventerà a breve di proprietà comunale – con la creazione di un bike park aperto alla città, rivolto alle famiglie e agli sportivi di tutte le età con un occhio di riguardo ai più piccoli, dotato di spazi per la pratica di mountain bike ma anche roller e skateboard. «Stiamo lavorando al progetto – ha confermato l’assessore al Territorio Francesco Di Chio, che ha partecipato all’inaugurazione – questa iniziativa trasforma una criticità, cioè un intervento immobiliare all’interno del Centroparco, in un’opportunità, non una semplice struttura commerciale ma una realtà utile alla città e che va nella direzione dell’incentivazione della mobilità ciclabile che è uno degli obiettivi prioritari di questa amministrazione comunale».

VENTURINI: “UN PROGETTO CHE GUARDA AL FUTURO DELLA MOBILITÀ”

«È un progetto che guarda al futuro, e la bicicletta è certamente il futuro della mobilità – ha detto Alberto Venturini, titolare di “La Lombarda”,  azienda nata nel 1946 come produttrice di pompe e ricambi  e che ha poi ampliato l’attività fino alla vendita al dettaglio – nell’ultimo anno molte persone si sono avvicinate alla bici e Segrate ha molto spazi che possono essere vissuti sulle due ruote proproprio a partire dal Centroparco». «Questo progetto rappresenta una combinazione tra lavoro e passione per il ciclismo – ha detto Cordiano Dagnoni, presidente della FCI – l’azienda è come una bicicletta che va in salita, non si può smettere i pedalare e quindi di investire: Alberto Venturini è un esempio in questo senso e un punto di riferimento per i ciclisti e gli appassionati». La struttura, che sorge sull’area tra via Friuli Venezia Giulia e via Martiri di Cefalonia e che sembrava inizialmente destinata o ospitare un’altra tipologia di attività, è sviluppato da Immobiliare 2C.  «Abbiamo studiato un intervento che si integrasse al meglio nel parco e che sia aperto e fruibile da tutta la cittadinanza», ha spiegato Giovanni Cassinelli.

L’edificio avrà una dimensione di 1.500 metri quadrati (altri 1.500 di parcheggio), una copertura di pannelli fotovoltaici e sarà rivestito con una parete verde in edera. I lavori dovrebbero essere ultimati entro sei mesi.  La viabilità di accesso a via Friuli Venezia Giulia sarà adeguata e, nell’ambito del piano, è prevista la prosecuzione della pista ciclabile per congiungersi all’anello sul lato Sud del parco.

Be the first to comment on "Centroparco casa della bicicletta con l’hub di “La Lombarda” e un bike-park"