Calcio femminile, il Città di Segrate lancia gli Open day per le giovanili

Sopra, Maurizio Re durante una seduta di allenamento della prima squadra
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Previsti diversi appuntamenti al don giussani per tutte le categorie. Maurizio Re lancia il grande progetto per le giovanili: «L’idea è partire dalla Juniores, ma sarà solo l’inizio»

Una struttura del tutto simile a quella del settore maschile, con uno staff ad hoc in grado di supportarla e soprattutto squadre giovanili che diano respiro a un progetto sul quale il Città di Segrate vuole investire. E proprio per questo è stato scelto Maurizio Re, l’uomo giusto per creare una femminile tout court, dalla prima squadra competitiva (vedi box) alle bimbe e alle ragazze che con la maglia gialloblù devono scrivere il futuro. Si parte per questo viaggio con gli Open day, pubblicizzati già da manifesti comparsi per le strade di Segrate.

«Gli open day sono aperti a tutte le categorie, dai pre-pulcini alla Juniores – spiega Re – ma non sarà un calderone. Molto probabilmente la scuola calcio (dai 5 ai 14 anni, ndr) prenderà parte agli appuntamenti che programmerà il maschile, mentre pre-agonistica e agonistica avranno uno spazio a parte. Voglio coinvolgere tante giocatrici della prima squadra e da qui a luglio voglio fare diversi Open day». Le date non ci sono ancora, dipenderanno anche dagli impegni di Donzelli, Ferrari e sodali, legati agli eventuali play-off. Si lavorerà al Don Giussani finché sarà possibile, ma durante i lavori per il rifacimento dei manti sintetici dei due campi del centro sportivo di Redecesio gli Open day proseguiranno altrove, molto probabilmente al Pastrengo.

«L’obiettivo è quello di avere almeno una Juniores (Under19, ndr) – spiega Re – ma non ci poniamo limiti, speriamo di andare oltre. Comunque non manderemo via nessuno, anche qualora non ci fossero i numeri per creare una rosa per competere a undici: male che vada, giocheremo a sette, poi nell’arco della stagione aggregheremo altre ragazze e cresceremo. Dobbiamo partire ed evitare di ripartire da zero ogni volta. Nei discorsi con il presidente Poli, fin dal mio arrivo c’è stato questo progetto: una struttura del femminile con tutte le squadre giovanili. Il mio compito sarà questo, ora e negli anni a venire. Il Città deve diventare una realtà importante».

Be the first to comment on "Calcio femminile, il Città di Segrate lancia gli Open day per le giovanili"