Area B, arrivano le “mitigazioni” per i possessori di auto diesel Euro 5

Il varco di Area B in via Rubattino, a poca distanza da Redecesio di Segrate

Più tempo per cambiare la propria auto, 20 giorni di deroga in più rispetto ai 50 già previsti – ma solo per chi ha Isee sotto i 20mila euro – la possibilità di entrare nei parcheggi di interscambio dentro la Ztl per i possessori di abbonamento mensile o annuale. Dopo le polemiche delle ultime settimane e le richieste arrivate dai Comuni metropolitani, la giunta di Milano ha approvato alcune modifiche alle regole di accesso ad Area B per i possessori di auto diesel euro 5.

Le “mitigazioni” invocate a gran voce anche dal centrosinistra a Palazzo Isimbardi, che avevano registrato un’apertura del sindaco Sala, alla fine sono arrivate. Un ritocco, più che altro. L’impianto della Ztl milanese infatti rimane lo stesso, salvo un leggero allentamento della stretta per alcune tipologie di utenti.

Più tempo per cambiare automobile

Secondo le nuove disposizioni di Palazzo Marino, i proprietari di diesel euro 5 avranno ora tempo fino al 31 marzo 2023 per chiedere una deroga se hanno sottoscritto o sottoscriveranno un contratto di acquisto, leasing o noleggio a lungo termine a fronte della rottamazione del vecchio mezzo. In questo caso il veicolo Euro 5 potrà continuare a circolare fino all’arrivo della nuova auto, non oltre il 30 settembre 2023.

Più giornate di ingresso per chi ha un reddito basso

La seconda novità riguarda il numero di giornate di ingresso consentite in Area B, che passano da 50 a 70 ma soltanto per chi – proprietario di un diesel euro 5 – ha un reddito Isee sotto i 20mila euro.

Accesso ai parcheggi di interscambio dentro Area B

I proprietari di un diesel Euro 5 in possesso di abbonamento annuale o mensile a uno dei parcheggi di interscambio di Lampugnano, Forlanini e Rogoredo potranno accedere ad Area B fino al 30 settembre 2023.

A Segrate i divieti istituiti da Milano con il provvedimento anti-smog riguardano circa un quinto dei veicoli immatricolati. Della questione si è parlato la scorsa settimana in Consiglio comunale, con uno scontro tra la maggioranza – che chiedeva alcune modifiche ad Area B in linea con quanto disposto ora da Milano – e il centrodestra che aveva chiesto, come in tutta l’area metropolitana, di sospendere i divieti.

Be the first to comment on "Area B, arrivano le “mitigazioni” per i possessori di auto diesel Euro 5"